Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

Trekking sulla Via del Sale

19 Aprile @ 09:30 - 22 Aprile @ 15:00

TREKKING SULLA VIA DEL SALE
un itinerario dalla storia millenaria
dalla pianura al mare attraverso l’Appennino

4 giorni e 3 notti

19/22 Aprile 2024

07/10 Giugno 2024

20/23 Settembre 2024

11/14 Ottobre 2024

Introduzione al viaggio-trekking

AVM Trekking propone uno dei trekking appenninici più conosciuti e amati, che percorreremo in quattro giorni, in un susseguirsi di meraviglie, seguendo un itinerario antico che permette di inoltrarsi in una delle più belle e interessanti aree dell’Appennino settentrionale.
La Via del Sale è un magnifico itinerario escursionistico che permette di scoprire un mondo variegato di natura, paesaggi, cultura, tradizioni locali ed enogastronomia.

Il trekking parte da Varzi, antico borgo medievale montano, nel cuore della Valle Staffora, in Oltrepo pavese (l’Appennino lombardo), un tempo importante stazione commerciale posta lungo la Via del Sale, ad una quota di circa 400 m. Guadagnamo quota raggiungendo il Monte Boglelio mille metri di dislivello più su, dove inizia l’ampio crinale che ci accompagnerà sino al Monte Antola, il secondo giorno. Seguiremo il filo del crinale, attraversando ampie e panoramiche radure e alcuni boschi di faggio, sino a raggiungere la cima del Monte Chiappo (1700 m), massima elevazione dell’intera Via del Sale. Da lassù si gode di magnifici panorami a 360 gradi sull’Appennino settentrionale, sul Golfo di Genova, sulla pianura piemontese, lombarda ed emiliana e sulla imponente catena delle Alpi centrali e occidentali, con le più importanti cime che superano i 4000 m. Un colpo d’occhio eccezionale, unico nel suo genere. Dalla cima del Chiappo scenderemo a Capanne di Cosola, piccolo abitato dove pernotteremo in un grazioso albergo.

Il secondo giorno seguiremo ancora crinali in quota altamente panoramici, fra le valli Borbera, Trebbia e Scrivia, per raggiungere la Liguria. Saliremo la cima del Monte Antola, altamente panoramica la montagna dei genovesi, e infine scenderemo a Torriglia, dove pernotteremo presso un delizioso B&B. Durante il cammino avremo innanzi a noi il mare che luccica sotto al sole.

Il terzo giorno cammineremo, sempre seguendo spesso il filo di crinali ora boscati, ora con radure o vegetazione arbustiva, sino a Colle Caprile, frazione di Uscio, ormai in odor di mare. Qui pernotteremo in un confortevole albergo.

Il quarto e ultimo giorno raggiungeremo la nostra meta finale, Camogli, uno dei borghi più belli della costa ligure. Qui potremo finalmente tuffarci in mare per un meritato bagno ristoratore dopo 4 giorni di cammino.
Anche durante quest’ultima tappa percorreremo magnifici sentieri immersi in boschi di querce, lecci, arbusti di erica, toccando punti panoramici sul mare, ormai vicinissimo.

L’Appennino settentrionale, di cui attraverseremo a piedi una parte, è una delle aree a più alta biodiversità d’Europa e rappresenta, quindi, un patrimonio di inestimabile valore non solo per l’Italia ma per l’intero continente europeo.
Durante tutto il cammino avremo sempre innanzi a noi l’orizzonte blu del mare, che si avvicinerà di ora in ora, di passo in passo. Già questa particolarità del trekking conferisce un forte elemento emotivo e spettacolare.

Da Camogli prenderemo il treno per il rientro a Pavia.

Il percorso escursionistico

Il percorso escursionistico del nostro trekking ricalca in gran parte l’antica Via del Sale, direttrice commerciale che collegava il porto di Genova alla Pianura Padana. A Torriglia la traversata abbandona il percorso antico originale, diretto a Genova, per seguire mulattiere e sentieri che rappresentavano un tempo le principali vie di transito fra i borghi e i casolari arroccati sugli impervi versanti dei monti dell’entroterra genovese. Così è stato definito un itinerario che avesse come meta finale il Golfo Paradiso. L’incantevole borgo di Portofino, i paesaggi mediterranei che si aprono agli occhi dell’escursionista giunto ormai al termine della traversata, sono la degna conclusione del più affascinante trekking dell’Appennino settentrionale.

Si tratta di un itinerario alla portata dell’escursionista medio, ben allenato e con una buona esperienza escursionistica. Ho studiato l’itinerario in modo tale da distribuire il più equamente possibile l’impegno in ogni tappa, evitando tappe troppo lunghe e massacranti e altre troppo brevi.

Laddove sono indicati dislivelli superiori a 1000 m bisogna considerare che non si tratta di un’unica salita o un’unica discesa ma di un saliscendi che quindi alterna salite e discese con dislivelli generalmente moderati, a volte più impegnativi, i quali sommati danno poi il dislivello totale.

Dati tecnici del Trekking

Prima Tappa da Varzi a Capanne di Cosola

Partenza da Varzi, ore 9:30

Difficoltà: E+
Tempo di percorrenza: 6/7 h
Dislivello + : 1600 m
Dislivello – : 500 m
Sviluppo: 22 km

Seconda Tappa da Capanne di Cosola a Santa Maria del Porto (Torriglia)

Partenza da Capanne di Cosola, ore 8:00

Difficoltà: E+
Tempo di percorrenza: 6/7 h
Dislivello + : 930 m
Dislivello – : 1400
Sviluppo: 22 km

Terza Tappa da Torriglia a Calcinara (Uscio)

Partenza da S. Maria del Porto, ore 8:00

Difficoltà: E+
Tempo di percorrenza: 6 h
Dislivello + : 620 m
Dislivello – : 1030
Sviluppo: 19 km

Quarta Tappa da Calcinara a Camogli

Partenza da Caprile, ore 8:00

Difficoltà: E
Tempo di percorrenza: 5 h
Dislivello + : 510 m
Dislivello – : 960
Sviluppo: 14 km

Dati totali

Tempo di percorrenza: 23/25 h
Dislivello + : 3.660 m
Dislivello – : 3.890 m
Sviluppo: 77 km

NB: i tempi di percorrenza indicati si riferiscono a quelli di cammino, quindi pause varie escluse.

Quota

Quota a persona

per gruppo di 4 persone: 485 €
per gruppo di 5 persone: 425 €
per gruppo di 6 persone: 390 €
per gruppo di 7 persone: 370 €

La quota comprende

Servizio di Guida Escursionistica.

1 notte in albergo a Capanne di Cosola, 1 notte in B&B a S. Maria del Porto, 1 notte in albergo a Caprile, con servizio di mezza pensione in camera doppia, tripla o quadrupla. Non è possibile richiedere la camera singola.

3 cene, 3 prime colazioni, 3 pranzi al sacco (è escluso il pranzo al sacco del primo giorno).

Servizio di trasporto con mezzo privato da Pavia a Varzi.

La quota non comprende

Spese di carattere personale, il pranzo al sacco del primo giorno, bevande extra, biglietto ferroviario Camogli-Pavia, e tutto quanto non previsto nella voce “La quota comprende”.

Polizza assistenza sanitaria: nel caso non fosse già stipulata dal cliente e la si volesse, è da richiedere al momento dell’iscrizione.

Trasporto bagagli di tappa in tappa: nel caso lo si desiderasse è da richiedere al momento dell’iscrizione. Costo: 40 € a persona.

Informazioni generali

Difficoltà: E + (Escursionistico con impegno fisico medio-alto). Nessuna difficoltà tecnica.
Gruppo: minimo 4, massimo 7 partecipanti.
Guida: Piermaria Greppi, Naturalista e Guida Ambientale Escursionistica (Tessera LO 324).

Nel caso di intolleranze alimentari, problemi respiratori e cardiaci o altri problemi fisici che potrebbero interferire negativamente con l’attività escursionistica, si prega di informare la guida preventivamente.

Attrezzatura

In caso di servizio trasporto bagagli, consiglio di utilizzare uno zaino da 30/35 litri per il cammino. In caso si scegliesse di trasportare tutto nello zaino, consiglio uno zaino da 40 litri, massimo 45 (controproducente avere zaini più capienti, si finirebbe per riempirli di cose inutili e aumentarne il peso e quindi la vostra fatica durante il cammino). I bastoncini da trekking sono vivamente consigliati. Abbigliamento da trekking primaverile, con almeno un maglione, un paio di calzoni lunghi, cappello e guanti in pile, occhiali da sole, crema solare, cappellino in cotone, giacca windstop e impermeabile, copri zaino impermeabile, consigliata la borraccia a sacca da 2 litri da inserire all’interno dello zaino. In generale considerare un abbigliamento a cipolla in quanto, in particolare durante il cammino della prima e seconda tappa, dove si superano i 1500 metri di quota, se c’è vento, potrebbe fare freddo, mentre alla fine del trekking, alle quote inferiori, potrebbe anche fare piuttosto caldo. Utilizzare calzature non rigide, con cavigliera medio-bassa o bassa, buona traspirazione, ponendo attenzione al loro peso, perché un etto in più sulla scarpa corrisponde a mezzo chilo di carico in più sulla schiena. La Guida utilizza scarpe da trail: comode, ottima tenuta, leggerissime, si asciugano velocemente. Può tornare utile avere con se qualche bustina di integratori di sali minerali (potassio e magnesio), un antinfiammatorio, un analgesico e qualche cerotto.
Valutare con estrema cura anche il peso complessivo dello zaino, cercando di ridurlo il più possibile, lasciando a casa qualsiasi cosa possa essere superflua.

Iscrizione e info

Iscrizione obbligatoria online sul sito www.avmtrekking.com entro un mese prima della partenza, con versamento quota.
In caso di nostro annullamento del trekking per cause maggiori, la quota verrà interamente restituita.
Nel caso in cui un iscritto annullasse la partecipazione verrà praticata una trattenuta secondo i seguenti termini:
annullamento entro 2 settimane prima della partenza, saranno trattenuti 70 €
annullamento oltre le 2 settimane prima della partenza, saranno trattenuti 140 €.

Per informazioni sugli aspetti tecnici del trekking contattare la Guida Pierre Greppi:

cell. 327.8610506 – email: info@avmtrekking.com

Località di ritrovo per la mattina della partenza: di fronte alla Stazione Ferroviaria di Pavia, banchina partenze bus Malpensa ore 8:00. 

 Programma e iscrizione:

https://sites.google.com/…/via-del-salevia-del-mare…

Dettagli

Inizio:
19 Aprile @ 09:30
Fine:
22 Aprile @ 15:00
Categoria Evento:

Luogo

Varzi
Varzi PV, 27057 + Google Maps