1859 - Rondanina (Rondanina) PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Val Trebbia di ieri - Val Trebbia di ieri
Scritto da Daniele Bertacchi   
Mercoledì 13 Gennaio 2010 22:49

Sorge alla destra del torrente Cascingheno, presso i limiti della provincia di Genova, alla destra del monte Antola, sul versante orientale del monte Rondanina tra l'anzidetto torrente ed Brugnejo. È distante chil. 14,70dal suo capo-luogo di mandamento, e 39,90 da quello di provincia. Pare che il nome di questo luogo proceda da una copiosa nidificazione di rondini; ed infatti la sua posizione deve essere assai favorevole a questi uccelli, che ivi si raccolgono e si propagano a stormo.

Il colle Rondanina, denominato anche Creusa, in alcune sue parti produce cereali in discreta quantità, fieno e pascoli: il rimanente offre boscaglie, cosicché esso è tutto produttivo.

Il comune è diviso nelle seguenti frazioni : Cogno o Connio dell'Avena, Costa lunga di quà e di là, Fontanassa, Ferrere, Giardino e Retezzo.

Ha una strada comunale, che scorge a Torriglia distante miglia sei, ed un'altra diretta a Montebruno lontano cinque miglia. Esse sono quasi sempre in cattivo stato.

Dei due torrenti che bagnano questo territorio, Brugnejo e Cascingheno, il primo nasce dal monte delle tre croci, passa sulla sinistra di Cravi, Bevastrelli, Bovastri, e sulla destra di Propata, Frinti, Costa lunga e Montebruno in una direzione curvilinea da maestro a scirocco, e si immerge nella Trebbia tra Montebruno e Pianezza: il secondo scaturisce dal monte Gomello a levante di Fascia, trascorre tra Rondanina a destra e Carponetto a sinistra, e si versa nello stesso fiume e nella direzione del precedente, rimpetto al cascinale Bartolomeo sotto Canale. Tali acque contengono tutte una quantità di ghiozzi e d'altri pesci di qualità inferiore.

Le produzioni del suolo consistono in grano, melica, patate e fieno, di cui si fanno buoni raccolti.

La chiesa parrocchiale, di antichissima costruzione, è dedicata a S. Nicolò di Bari e dipende dalla diocesi di Bobbio.

Il cimitero sta nella prescritta distanza dalle abitazioni.

fili abitanti, in numero di 336, sono vigorosi, costumati, dediti al lavoro, e ripartiti in 421 famiglie e 406 case.

(Testo tratto da “Monografia di Bobbio” di Daniele Bertacchi, 1859)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information