Dopo 30 anni torna il grano a Frassi di Ottone PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Ottone
Scritto da La Trebbia   
Giovedì 20 Luglio 2017 00:00

Frassi

A Frassi, piccola frazione di Ottone, porta la data del 15 luglio 2017 quella che, gli stessi residenti, hanno definito una "impresa eroica": "Torna il grano a Frassi", ha recitato infatti con orgoglio un cartello appeso all'ingresso del paesino, scritto rigorosamente a mano. Tutti hanno partecipato alla rinascita, capitanata da Angelo Moscone, classe 1939, l'esperto del gruppo. Cosi i campi sono tornati ad essere tinti di giallo, con una rivoluzione che già è stata testata, a chiazze, in altre zone dell'Appennino, dove si studiano e si ricercano i grani antichi, della vallata, ormai a rischio di estinzione: c'è anche Slow Food Italia che, di recente, ha promosso un convegno sul tema a Bobbio, nel Museo della Città, perché il grano, nell'Appennino, è un tesoro da custodire come le opere d'arte. L'assessore comunale all'agricoltura di Bobbio, Alfredo Alberti, ha provato a rilanciare i grani più antichi, che affondano nella tradizione dei nonni.
A Frassi di Ottone, intanto, l'esperimento ha dato ottimi esiti, come spiegato da Luigi Mondani, che è anche presidente dell'Atc: «Dopo trenta anni abbiamo ritentato la semina del grano nei nostri campi», ha sottolineato Mondani. «Non sono un agricoltore professionista ma ci abbiamo provato tutti insieme, grazie soprattutto all'esperienza del nostro Angelo Moscone e anche all'entusiasmo di alcuni giovani, come Federico Ferretti, di 30 anni. Quello che ora abbiamo provato è stato un recupero del grano, in campi che fino a pochi mesi fa erano abbandonati. L'esperimento ha avuto successo, siamo soddisfatti. Con l'aiuto di un ragazzo di Campi inizieremo anche la trebbiatura. Vogliamo farla in occasione della Festa dei prodotti agricoli a Ottone».
Il paese, quindi, non si arrende all'abbandono delle terre: «In pochi aiutano realmente le nostre terre. Gli agricoltori sono alle prese addirittura con gli istrici. Ma nessuno, qui, si arrende. Andiamo a mietere il grano».

(Articolo tratto dal N° 26 del 20/07/2017 del settimanale “La Trebbia)
 

Ultimo aggiornamento Giovedì 27 Luglio 2017 17:45
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information