Bobbio e la Val Trebbia sito Unesco, la Regione sostiene la candidatura PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Bobbio
Scritto da www.piacenzasera.it   
Mercoledì 26 Settembre 2018 18:28

Bobbio

La Regione Emilia Romagna sostiene con un finanziamento di 20mila euro la volontà dell'Unione Montana Valli del Trebbia e Luretta di candidare come Mab Unesco, il sito denominato “Bobbio e la Valle del Trebbia” promosso dalla stessa Unione su proposta del Comitato che si è appositamente costituito.
Il Mab è l’acronimo di Man and the Biosphere, il programma Unesco dedicato all’Uomo e la biosfera.
E’ un programma nato nel 1971 per promuovere su base scientifica un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente attraverso la tutela della biodiversità e le buone pratiche dello Sviluppo Sostenibile.
Il Network mondiale delle Riserve della Biosfera comprende attualmente 669 Riserve della Biosfera (incluse 20 transfrontaliere) In 120 Paesi, di cui 15 in Italia.
Il Programma mira a migliorare le relazioni tra le persone e l’ambiente in cui vivono e a tale scopo utilizza le scienze naturali e sociali, l’economia e l’educazione per migliorare la vita delle persone e l’equa distribuzione dei benefici e per proteggere gli ecosistemi naturali, promuovendo approcci innovativi allo sviluppo economico che siano adeguati dal punto di vista sociale e culturale e sostenibili dal punto di vista ambientale.
Il programma ha come obiettivo primario l’uso e la condivisione razionale e sostenibile delle risorse della biosfera. A tale scopo tende ad aumentare l’abilità delle persone di gestire in modo efficiente le risorse naturali, per il benessere degli esseri umani e dell’ambiente. – identificare i cambiamenti della biosfera derivanti dalle attività umane e naturali e i conseguenti effetti sulle persone e sull’ambiente, in particolare nell’ambito del cambiamento climatico;
– studiare le interrelazioni dinamiche tra gli ecosistemi e i processi socioeconomici, in particolare in un contesto di rapida perdita di diversità biologica e culturale;
– assicurare il benessere dell’uomo e un ambiente vivibile in un contesto in cui la rapida urbanizzazione e il consumo di energia sono portatori di cambiamento ambientale;
– promuovere lo scambio di conoscenza dei problemi e delle soluzioni ambientali e rafforzare l’educazione ambientale per lo sviluppo sostenibile.
Il Programma Mab include al suo interno le Riserve della Biosfera, che comprendono ecosistemi terrestri, marini-costieri o una combinazione degli stessi.
L’iniziativa sarà presentata sabato prossimo a Travo dal Presidente dell’Unione e Sindaco di Travo Lodovico Albasi, dall’Assessore regionale all’Ambiente Paola Gazzolo, dal Sindaco di Bobbio Roberto Pasquali e dai rappresentanti del Comitato promotore per il riconoscimento Unesco ai meandri della Val Trebbia.

https://www.piacenzasera.it (26/09/2018) (Fotografia di Giacomo Turco)

Ultimo aggiornamento Giovedì 27 Settembre 2018 05:15
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information