Botteghe patrimonio dell'umanità: Ponte Trebbia PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Torriglia
Scritto da Primocanale   
Giovedì 13 Novembre 2014 00:00

La bottega di Ponte TrebbiaFaceva l’elettricista, Paolo. Per inseguire il suo mestiere è finito persino nell’Africa più profonda. Poi, la crisi. E il posto di lavoro anche a migliaia di chilometri lontano da casa non c’è più. Dunque, l’investimento, il coraggio o forse l’irrazionalità: aprire dopo 35 anni di inattività quella bottega trasformata oggi in emporio a Ponte Trebbia, comune di Torriglia, sulla strada che porta verso Piacenza.
Lì, vendita di prodotti della valle e mica soltanto di una: Scrivia, Fontanabuona e Trebbia, appunto. Salumi, formaggi, sciroppi e marmellate di fronte a una trattoria conosciuta per la buona cucina e la genoanità. Lui, lì, a combattere con burocrazia, tasse, e controlli. Ma ancora in piedi dopo due anni di sfida: “E’ uno stile di vita tutto particolare. In ogni modo provano a farmi passare la voglia, ma resisto”. Dura, durissima, Paolo tiene botta. E come dice lui: “Sempre meglio che starsi a girare i pollici in città. Però che qualcuno si ricordi di noi, piccoli bottegai di montagna”.

http://www.primocanale.it (13/11/2014)



Ultimo aggiornamento Martedì 02 Dicembre 2014 22:46
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information