La scomparsa di Luigi Oberti PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Torriglia
Scritto da Franco Garbarino   
Giovedì 12 Giugno 2014 00:00

Luigi Oberti

Sebbene sia desiderio di ciascun essere umano rendere omaggio alla memoria di amici e parenti che man mano ci lasciano dopo aver percorso una vita dedicata alla famiglia ed al lavoro, certe volte, troviamo difficoltà ad esprimere il cordoglio, in quanto colpiti nel proprio interiore, da fenomeni emotivi, così come nel caso specifico, a seguito della dipartita del signor Luigi Oberti.
Dopo una breve incurabile malattia del decorso di pochi mesi, nella mattinata del 22 maggio 2014 si é spento a Torriglia Luigi Oberti, conosciuto ed amato da tutti sia per le varie attività lavorative che ha sempre svolto nel territorio locale, nell'ambito del decorso della sua vita, a cominciare dal bigliettario delle autolinee Maggiolo negli anni '50, a titolare di negozio di calzature nel centro di Torriglia, a prosecuzione del lavoro del di lui padre, fino all'attività di pompe funebri, dal 1970 a tutt'oggi attiva, negli ultimi anni gestita dal figlio Alessandro.
Oltre alle attività lavorative, si é sempre prodigato per far si che Torriglia continuasse per quanto possibile cercare di conservare quell'immagine di Svizzera Ligure. Era grande amico di Dino Crocco, ed unitamente lui ed altri personaggi dello spettacolo, negli ultimi anni ha fatto rivivere Torriglia come negli anni '70, portando nel parco della Torriglietta le migliori orchestre romagnole ed emiliane di liscio. Oltre a Torriglia, aveva organizzato una indimenticabile serata ai Due Ponti, e più volte si era interessato per i vari comitati locali della val Trebbia a organizzare serate di liscio.
Era un uomo paziente, che non hai mai voluto litigare con nessuno, pur avendo propri ideali e prospettive, sempre disposto ad aiutare il prossimo. Diceva sempre ai propri familiari... perchè non devo aiutare coloro che hanno meno possibilità di me....
La prova di tutto ciò é stata tangibile il giorno del funerale. Erano presenti tutti... proprio tutti i suoi amici arrivati dal Brallo, Ponteorganasco, Tomba, Pratolungo, Ravilla, Rezzoaglio, Santo Stefano d'Aveto, Genova, Chiavari, Rapallo, Lavagna, Uscio, Montoggio Casella, ecc..
La Santa Messa é stata officiata da don Pietro e don Giuseppe, della parrocchia di Torriglia e don Giacomo parroco di Rovegno. Toccanti sono state le parole espresse da don Pietro nell'omelia, che ha brevemente ha ripercorso la vita di Luigi, e le sue azioni volte ad aiutare il prossimo e la collettività, sempre interessato allo sviluppo economico e turistico.
Ha lasciato un vuoto incolmabile nella comunità e particolarmente alla sua sposa Sandra, al nipote Giacomo ed al figlio Alessandro con Liana, oltre ai familiari ed amici tutti.

L'amico Franco Garbarino

(Articolo tratto dal N° 21 del 12/06/2014 del settimanale La Trebbia)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information