Sfregio allo storico presepe di Pentema, rubate nella notte le statue dei pastori. PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Torriglia
Scritto da Il Secolo XIX   
Domenica 30 Dicembre 2012 22:46

Presepe di Pentema

Non un furto sacrilego, né un colpo da ladri professionisti, messo a segno per impadronirsi di un bottino di inestimabile valore. Semmai uno smacco, un insulto, uno sfregio a una piccola comunità, quella di Pentema, nel parco naturale dell'Antola.
Ignoti, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno fatto sparire alcune statue del tradizionale presepe natalizio, una vera e propria attrazione locale allestita e arricchita anno dopo anno a cura dei volontari del Gruppo ricreativo sportivo "Amici di Pentema".
Ariferire l'accaduto al Secolo XIX è il presidente del Grs, Angelo Carpignano: «Abbiamo segnalato l'episodio ai carabinieri di Torriglia non perché abbiamo subito un danno economico ingente, bensì perché quel che è successo è un insulto per tutti i residenti e per i visitatori. Lavoriamo tanto, spendiamo tempo e denaro e impegno per preparare il presepe e poi ecco che qualcuno rovina tutto per impadronirsi di quattro, cinque statue, poco più che manichini».
In particolare, secondo quanto appurato dallo stesso Carpignano, i ladri hanno rubato la raffigurazione a grandezza reale di un pastore e quattro «pecorelle sistemate nella zona dei trogoli. Si tratta di esemplari che erano stati acquistati solo recentemente, del valore, perlomeno le rappresentazioni animali, di circa 90 euro ciascuna. «Probabilmente   qualcuno   ha pensato bene di tenere le statue per sé e utilizzarle per abbellire il proprio giardino. Nonposso credere ad altra giustificazione - dice il presidente del Gruppo ricreativo sportivo "Amici di Pentema" - In passato è già accaduto che qualche piccolo oggetto di scena sparisse, ma si trattava di casi isolati, rarissimi».
«Questa volta, invece, chi ha rubato le statue del pastore e delle pecorelle - conclude Carpignano - ha rovinato parte dell'allestimento, arrecando un danno d'immagine reale a tutto il paese di Pentema e vanificando in parte l'impegno di numerosi volontari per rilanciare questa località anche e soprattutto durante le festività natalizie: la speranza è che gli oggetti trafugati ci siano presto restituiti».

M.FAG./S.T.

(Articolo tratto da Il Secolo XIX del 30/12/2012)

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Dicembre 2012 22:56
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information