Tra Emilia e Liguria rinnovato impegno per la statale 45 e l'acqua del Brugneto PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Statale 45
Scritto da La Trebbia   
Giovedì 07 Settembre 2017 00:00

Bonaccini e Toti

Soldi per la statale 45 e più acqua dalla diga del Brugneto. Il patto siglato giovedì 31 agosto a Genova tra Stefano Bonaccini e Giovanni Toti, governatori dell'Emilia Romagna e della Liguria, dovrebbe avere ricadute positive sulla Valtrebbia. Il protocollo rappresenta un impegno a intensificare la collaborazione sul fronte delle infrastrutture e delle politiche ambientali.
Per quanto riguarda la Statale 45, le due Regioni si impegnano ad avviare analoghi interventi sul fronte della sicurezza e dell'ammodernamento.
Buone notizie per gli agricoltori, che potrebbero vedere un maggiore approvvigionamento idrico dalla diga del Brugneto. Viene confermata la necessità di un accordo che definisca in modo stabile e condiviso le modalità di rilascio di ulteriori volumi dall'invaso ligure nei mesi estivi per soddisfare le esigenze della Valtrebbia. Tale quantitativo si aggiungerà ai 2,5 milioni di metri cubi già previsti dal disciplinare di concessione. «Il valore aggiunto del protocollo - sottolinea l'assessore all'Ambiente, Paola Gazzolo, presente a Genova - è nell'intesa sul costruire le condizioni per modalità certe, strutturate e stabili per il rilascio dell'acqua dalla diga del Brugneto. Ora partirà l'interlocuzione con i Comuni, a partire da quello di Genova, per arrivare in tempi rapidi a un protocollo attuativo che dia efficacia all'accordo con la Liguria».
Nel protocollo si parla anche di rifiuti. «L'Emilia-Romagna - spiega una nota della Regione - dà la sua disponibilità, a fronte di eventuali situazioni di carattere eccezionale e solo per un periodo di tempo limitato, ad accogliere rifiuti della Liguria.
Il tutto fatto salvo il parere delle amministrazioni coinvolte e nel rispetto dei quantitativi di trattamento e smaltimento già autorizzati per gli impianti».
L'assessore Gazzolo sottolinea: «In casi eccezionali di emergenza attiveremo il mutuo soccorso sulla gestione dei rifiuti, anche in questo caso con il coinvolgimento degli enti locali e per periodi limitati».
Si è discusso anche sui collegamenti tra i porti liguri di Genova e La Spezia e l'entroterra emiliano: previsto il raddoppio della linea ferroviaria Parma-La Spezia.

(Articolo tratto dal N° 31 del 07/09/2017 del settimanale “La Trebbia”)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information