Imminente un vertice Emilia-Liguria sulla «priorità viabilistica» della ss. 45 PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Statale 45
Scritto da Elisa Malacalza\c1   
Giovedì 25 Giugno 2015 00:00

Statale 45È stata approvata all'unanimità dall'assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna una risoluzione che, presentata dai consiglieri Gianluigi Molinari (Pd) e Tommaso Foti (Fratelli d'Italia) e sottoscritta anche dal collega Matteo Rancan (Lega Nord), dà nuove speranze al futuro della Statale 45. Dopo l'ok a Bologna, i presidenti della Regione Liguria, Giovanni Toti, e della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, si siederanno già nei prossimi giorni a un tavolo urgente sul tema della Statale.
Si parlerà dei cantieri appena partiti o attesi a breve, dopo più di dieci anni di attesa, finanziati con un importo complessivo di 11 milioni di euro. Ma anche del fatto che i fondi non bastano, tanto che i sindaci della Valtrebbia da tempo sollecitano Anas affinché consideri l'arteria un'unica via di collegamento da Piacenza al mare.
L'annuncio dell'imminente incontro tra i governatori di Emilia e Liguria è arrivato nelle ore scorse proprio per bocca del presidente della Regione Emilia Romagna Bonaccini che ha chiarito come le sorti della Statale 45 siano, dal punto di vista viabilistico, tra le priorità in agenda della sua amministrazione: «La risoluzione è stata approvata all'unanimità - ha commentato Molinari -. Questo rappresenta un elemento importante per iniziare a trattare la questione. La notizia dell'incontro tra Bonaccini e Toti premia gli sforzi nostri e di tutti coloro che si sono battuti affinché le condizioni della Statale fossero poste finalmente all'attenzione della politica con la dovuta dignità. Non mancheremo inoltre di utilizzare tutti gli strumenti possibili per sollecitare un'attenzione particolare da parte del ministro Graziano Del Rio e di Anas per rendere la Statale 45 una strada degna dell'importanza sociale economica e turistica che riveste e che merita».
Piena soddisfazione è stata espressa da Foti: «Come è noto la strada statale 45 è inserita dal 2001 nel programma delle infrastrutture strategiche ma, a parte gli interventi di manutenzione straordinaria per oltre 10 milioni di euro oggi in esecuzione, nessun passo significativo è stato fatto per rendere la Valtrebbia una strada statale degna di questo nome. Eppure le competenti autorità non possono non avere presente, essendone state reiteratamente informate, dello stato di grave trascuratezza e di conseguente pericolosità che caratterizza sul versante piacentino la strada. C'è la necessità di stanziare, da parte del ministero, significativi finanziamenti volti a ridisegnare il tracciato e realizzare una viabilità del tutto nuova nel tratto compreso tra Rivergaro e Cernusca. L'augurio è che da una positiva collaborazione tra i due presidenti possa scaturire una duratura intesa che permetta finalmente di disporre di un collegamento efficiente, moderno e sicuro tra la nostra provincia e quella di Genova, anche nel tratto piacentino».

Elisa Malacalza

(Articolo tratto dal N° 23 del 25/06/2015 del settimanale “La Trebbia”)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information