Sicurezza della statale 45: scatta la protesta dei sindaci PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Statale 45
Scritto da Libert√†   
Mercoledì 11 Febbraio 2015 00:00

Statale45Dopo il caso dell’automobilista non risarcito da Anas anche se volato nel vuoto per cento metri, anche a causa delle barriere inesistenti come riportato nella relazione dei carabinieri, è scattata la protesta popolare e istituzionale per chiedere una strada sicura. La situazione della ss45 di Valtrebbia sarà portata in consiglio provinciale. I sindaci non intendono aspettare oltre: «A fine febbraio questa amministrazione tirerà le somme su quanto promesso dai vertici di Anas e dai politici locali a Roma – interviene il sindaco di Ottone, Federico Beccia -. Se le promesse non saranno mantenute intraprenderemo tutte le azioni volte al rifacimento della statale per la sicurezza dei cittadini». «Da decenni Anas ci prende in giro e la classe politica osserva inerte – commenta il sindaco di Cortebrugnatella, Stefano Gnecchi -. Una soluzione definitiva ci sarebbe: affidare la competenza delle strade statali alle Unioni istituendo un fondo in Regione per la manutenzione e l’ammodernamento. In questo modo si potrebbe cancellare definitivamente Anas risparmiando un’enormità di soldi attualmente sprecati. Intanto, tutti i comuni dovrebbero presentarsi davanti ad Anas con un’unica voce per inchiodarla davanti alla propria negligenza».

Cede il guardrail, precipita dalla 45. Anas: “Nessuna responsabilità”

Precipita per cento metri, a Marsaglia, nel punto più alto della Statale 45. È la fine di giugno. Nel verbale dei Carabinieri, si legge: “Al momento dell’urto le fatiscenti strutture di contenimento cedevano”. L’incidente di Luca Bonizzato, il 38enne che aveva trascorso la notte al freddo nella scarpata, è diventato l’ultimo simbolo della battaglia per una Statale 45 più sicura. Il compartimento Emilia-Romagna di Anas ha però risposto nei giorni scorsi precisando: “Non è coinvolta la responsabilità di Anas”. “Non mi fermo, mi rivolgo al Tribunale – spiega Bonizzato, che dopo l’incidente ha dovuto chiudere anche la sua attività -. Su quella statale si contano troppe vittime”. Il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, ha ribadito come gli interventi previsti sulla Statale genovese siano in parte vanificati dal mancato ammodernamento del tratto piacentino. Il parlamentare Marco Bergonzi ha sollecitato l’appalto promesso dal 2010 da 11 milioni di euro per il tratto di statale da La Verza a Ottone. I lavori, che sarebbero dovuti essere oggetto di gara già alla di gennaio, potrebbero partire a maggio, ma forti restano le preoccupazioni.

http://www.liberta.it (11/02/2015)


 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information