Il Trebbia inghiotte una corsia della 45. Ottone a rischio isolamento PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Statale 45
Scritto da Libertà   
Domenica 16 Novembre 2014 00:00

Frana sulla SS45La Statale 45, dopo la frazione di Rocca Corvi a Ottone, ha letteralmente perso un’intera corsia, a strapiombo per decine di metri sul fiume. Il Trebbia, dopo aver inghiottito una carreggiata già all’ultima piena di ottobre, continua a scavare sotto all’asfalto. Poco distante dal primo cedimento, la Statale si è abbassata all’improvviso sabato di venti centimetri, spezzando i guardrail installati di recente. A rischio isolamento da Ottone e dal versante piacentino ci sono circa cento persone. Il 25 novembre, alle 11, è previsto a Ottone un sopralluogo del capocompartimento di Anas Bologna, Nicola Prisco. Domani, alle 14.30, a Perino, l’amministrazione comunale sottoporrà al ministro Gian Luca Galletti, in visita nel territorio, l’ennesima voragine aperta sulla Statale e le tante ferite aperte nella vallata.

http://www.liberta.it (16/11/2014) (foto Libertà)
 

Ottone, la Statale 45 é sempre più fragile

Tra Ottone e Gorreto la Statale 45, a causa di una frana nella sede stradale, è crollata interamente nel fiume Trebbia ed è stata necessaria una deviazione fuori dalla carreggiata. Non esiste un'alternativa, in caso di chiusura: alcuni sottolineano come si potrebbe rendere nuovamente agibile la comunale che collega Rettagliata con Garbarino, in modo da garantire un’alternativa in caso di totale chiusura. lpotesi che, oggi, non sembra lontana considerate le condizioni del terreno, più volte segnalate dagli amministratori.

La statale 45 sta franando, sotto l'asfalto, anche nella bassa Valtrebbia: a Quadrelli, Montechiaro e Bellaria la situazione è al limite del collasso. I guardrail penzolano praticamente nel vuoto, non sono più al livello della strada e le crepe si sono fatte pericolosamente più profonde, a rischio spaccatura.
Manca ancora un piano di protezione civile nella stragrande maggioranza dei comuni e in alta montagna. Fatta eccezione per alcune località, mancano i volontari giovani.

(Articolo tratto dal N° 38 del 20/11/2014 del settimanale “La Trebbia”)


Ultimo aggiornamento Venerdì 21 Novembre 2014 07:18
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information