«Statale 45, pronti a incatenarci» PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Statale 45
Scritto da Elisa Malacalza   
Giovedì 20 Giugno 2013 00:00

Statale 45

Disposti a creare una catena umana che blocchi la statale, pur di ottenere un risultato concreto che metta in sicurezza la strada ridotta da anni a un colabrodo.
I sindaci della Valtrebbia si ricompattano per chiedere con una voce sola che la strada che collega Genova a Piacenza sia considerata un'unica arteria, a pochi giorni dall'annuncio di uno stanziamento straordinario da 44 milioni di euro destinati esclusivamente al versante ligure della strada.
PRESSING SU STATO E REGIONE
Tre le azioni in campo: il presidente della Provincia, Massimo Trespidi, ha annunciato di aver invitato il neoministro Maurizio Lupi ad effettuare un sopralluogo sulla statale, rilanciando la necessità di rispolverare il progetto di ammodernamento tra Cernusca e Rivergaro; secondo, il consigliere regionale Stefano Cavalli della Lega Nord ha promesso di sottoporre un documento unitario ai colleghi Marco Carini del Pd e Andrea Pollastri del Pdl, mentre la parlamentare del Pd, Paola De Micheli, ha spiegato come alla fine di giugno dovrebbe vedere la luce un decreto sviluppo all'interno del quale sono previsti alcuni interventi destinati ad Anas. «Buona parte dei parlamentari, in modo trasversale, sono concordi nel voler chiedere il finanziamento di piccoli interventi - ha detto la deputata -, questo ci darebbe una speranza in più per la statale. Oggi siamo indubbiamente tutti arrabbiati, ma dobbiamo cercare di costruire un percorso organico e unitario».
"DISPOSTI AD INCATENARCI"
«Non era nostra intenzione mostrarci divisi su una partita tanto importante - ha sottolineato il sindaco  di Bobbio, Marco Rossi -. Almeno per quanto mi riguarda posso garantire di voler tenere fuori i campanilismi dalla questione: speriamo che siano finanziati a breve più interventi possibili. Tutti condividiamo l'urgenza di un provvedimento: negli anni la manutenzione inesistente ha fatto sì che si trascinassero nel tempo danni ormai quasi irreparabili». «Ormai ogni intervento di manutenzione è diventato un farmaco salvavita per la strada - ha detto il capogruppo del Pd, Marco Bergonzi -. Sì, noi siamo disposti anche a incatenarci per far sentire la nostra voce».

Elisa Malacalza

(Articolo tratto dal N° 24 del 20/06/2013 del settimanale “La Trebbia”)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information