Statale 45: appaltati i lavori per 3,5 milioni. PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Statale 45
Scritto da La Trebbia   
Lunedì 27 Maggio 2013 00:00

Statale45

I sindaci dell’alta Valtrebbia hanno portato a casa ieri mattina un risultato importante per la statale 45: sono stati finalmente appaltati tre milioni e mezzo di euro di lavori nel tratto compreso tra Ponte Lenzino, in Comune di Cerignale, e Bobbio, uno dei punti più pericolosi dell arteria statale che collega Piacenza a Genova, attraversando l'alta Valtrebbia.
Lo sblocco delle risorse è stato annunciato direttamente dal direttore del compartimento Anas dellEmilia Romagna, Fabio Arcoleo, ai primi cittadini e all'assessore provinciale Sergio Bursi, con il dirigente della Provincia Stefano Pozzoli, a confronto a Bologna alcuni giorni fa in un vertice fortemente voluto dall'assessore regionale Paola Gazzolo: gli interventi comprenderanno l'installazione di barriere paramassi, il consolidamento di opere di sostegno, il rinnovo delle barriere di sicurezza e le asfaltature. 1 lavori appaltati costituiscono la prima franche di un intervento più complesso, che prevede - non ancora coperti finanziariamente - altri due lotti, dal valore totale di circa otto milioni di euro destinati alla statale 45, da La Verza a  Ottone,
passando in particolare per la messa in sicurezza di uno dei nodi cruciali del tracciato, e cioè Barberino, dove, appena prima della Galleria, una frana continua a "mangiare" il terreno sotto all'asfalto, creando un profondo dislivello alle porte di Bobbio, al confine con Coli.
Si tratterebbe, in particolare, di un primo lotto di lavori da 4,8 milioni di euro (tra Ponte Lenzino e Gorreto) e di un terzo da 3,4 milioni (tra La Verza e Bobbio).
«La consegna dei lavori del primo lotto rappresenta un risultato molto importante sulla via della messa in sicurezza della Statale 45 -commenta l'assessore regionale Paola Gazzolo -. Per questo desidero esprimere il mio ringraziamento al Compartimento Anas dell'Emilia Romagna che, nonostante il momento di grave scarsità di risorse, ha sempre dimostrato grande   disponibilità a collaborare per fornire al territorio risposte attese da anni.
Entro la fine del mese saranno terminati i latori su alcuni ponti nel Comune di Tra\o. per un valore totale di un milione e trecentomila euro -aggiunge il presidente della Comunità montana dell'Appennino, Massimo Castelli -.
Ora, via a un nuovo appalto.   Le   nostre sollecitazioni   continue stanno dando i primi  risultati  e  ringraziamo l'assessore regionale Paola Gazzolo per essersi fatta carico  delle  problematiche della nostra vallata nonostante il momento   difficilissimo in cui si trovano tante province della regione Emilia-Romagna. La strada non regge più, non potevamo più aspettare.
Restiamo   comunque   in   attesa  della copertura economica del secondo e terzo stralcio,   perché   su quelle opere, invece, non abbiamo ancora tempi   certi:   eppure si   tratterebbe    di interventi   di   importanza "vitale", in vista della stagione estiva, quando   il   flusso   di turisti  lungo  la  "45" aumenta   in   modo esponenziale.  Penso soprattutto a Barberino, dove le problematiche sono ancora tutte aperte e andrebbero  affrontate  con tempestività, in modo
risolutivo».

Elisa Malacalza

(Articolo tratto dal N° 20 del 23/05/2013 del settimanale “La Trebbia”)
 

SS45, Gazzolo: “Priorità a Barberino”.

Al via i lavori tra Bobbio e Ponte Lenzino
Un appello ai deputati piacentini perché si impegnino in un lavoro di squadra capace di reperire le risorse necessarie a completare la messa in sicurezza della Statale 45, dando innanzitutto priorità al tratto di Barberino. Questa la richiesta dell’assessore regionale alla Sicurezza territoriale Paola Gazzolo in una lettera indirizzata agli onorevoli piacentini Pierluigi Bersani, Maurizio Migliavacca e Paola De Micheli.
“Grazie ad un’azione corale di tutte le istituzioni locali, sostenuta dall’impegno dei parlamentari del territorio, nella scorsa legislatura si sono ottenuti risultati importanti”, scrive Gazzolo. Tra questi, lo stanziamento di 1,33 milioni di euro per opere – ora in fase di ultimazione – riguardanti l’allargamento dei ponticelli e la messa in sicurezza delle barriere di protezione a Travo e Casino Agnelli, nonché la consegna dei lavori del primo lotto di interventi di ammodernamento tra Ponte Lenzino e Bobbio, annunciata recentemente da parte di Anas. Il cantiere dovrebbe partire nelle prossime settimane e – con un investimento di 3,48 milioni – permetterà il ripristino e la nuova installazione di barriere paramassi, il consolidamento di opere di sostegno, il posizionamento di barriere di sicurezza e di nuove pavimentazioni.

http://www.liberta.it (24/05/2013)

Sindaci a confronto sui problemi della SS 45. Rossi: “Serve gioco di squadra”

Le criticità della Statale 45 al centro del dibattito: si è riunita quest’oggi a Palazzo Garibaldi la commissione “Programmazione, sviluppo economico territoriale, politiche della montagna” presieduta da Giampaolo Maloberti. Ancora una volta si è parlato dei numerosi problemi che affliggono l’importante via di comunicazione della nostra Provincia. Presenti tutti quanti i sindaci coinvolti, che hanno così prodotto un documento condiviso da sottoporre all’onorevole Paola De Micheli e all’assessore regionale Paola Gazzolo, quindi ad Anas.
“L’incontro di oggi consente di fare un passo avanti – dice il presidente dell’amministrazione provinciale Massimo Trespidi – grazie al coinvolgimento della Regione. La Provincia intende confermare il proprio ruolo di coordinamento rispetto ai sindaci e ai comuni coinvolti. Si tratta di stabilire una graduatoria di urgenze”. Il problema è però sempre uno soltanto e cioè quello legato alle risorse sempre più scarse. Concetto sul quale si è soffermato Marco Rossi, primo cittadino di Bobbio.
“I finanziamenti sono sempre inferiori rispetto alle reali necessità – ha dichiarato il primo cittadino bobbiese -. E’ quindi indispensabile allocare in maniera efficace ciò di cui possiamo disporre. In questo senso è necessario un gioco di squadra ben coordinato tra tutte le istituzioni coinvolte”.
C’è poi chi, come Massimo Castelli, guarda al futuro evidenziando il ruolo fondamentale dell’arteria che attraversa la Valtrebbia: “In ottica Expo 2015, dobbiamo pensare la 45 come un corridoio verde che può garantire un ulteriore sviluppo turistico della vallata. Sono necessari interventi urgenti dunque per non lasciarci sfuggire l’opportunità”.

http://www.liberta.it (27/05/2013)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information