Oltrepò pavese. Approvati tre progetti inseriti nel bando “Aree interne” PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Territorio delle Quattro Province
Scritto da Mattia Tanzi   
Giovedì 23 Aprile 2020 15:11
Oltrenatura

La giunta della Comunità Montana dell’Oltrepò pavese, guidata dal presidente Giovanni Palli, collegata in videoconferenza ha approvato in via definitiva tre progetti inseriti nel bando delle Aree Interne. Il primo progetto riguarda il rilancio del Giardino Alpino di Pietra Corva di Romagnese che rappresenta uno dei luoghi più frequentati dai turisti di tutta la provincia di Pavia.
«Il secondo progetto interessa il comune di Bagnaria. – spiega il presidente Palli – Si tratta del recupero del torrione Fieschi-Doria che faceva parte del castello di Bagnaria, mentre il terzo progetto approvato è inerente il comune di Borgoratto Mormorolo».
In questo caso sarà recuperata la vecchia struttura di proprietà comunale che sarà trasformata in un locale atto a ospitare artisti che organizzano eventi.
Una struttura che in futuro potrebbe essere trasformata in un bed & breakfast.
La sfida dell’innovazione tecnologica è stata intrapresa dunque anche dalla Comunità montana dell’Oltrepò pavese in un momento difficile di restrizioni causate dall’emergenza sanitaria Covid19.
La giunta esecutiva si è riunita nei giorni scorsi in video conferenza con un servizio di web conference a servizio dei 18 Comuni dell’Alto Oltrepò. L’emergenza epidemiologica cambia infatti le modalità di svolgimento della governance degli enti locali che, di questi tempi, stanno provando ad adeguare strumenti e meccanismi per dar forza a una transizione digitale degli organi collegiali. In questo senso, la Comunità Montana ha deciso di fare da apripista nel panorama pavese grazie a un decreto del presidente dell’ente che regolamenta i criteri per lo svolgimento in modalità telematica degli organi collegiali.
In video conferenza sono stati discussi 10 punti all’ordine del giorno alla presenza, rigorosamente virtuale, di tutti i componenti della giunta esecutiva.
«La piccola sfida tecnologica, in un’area con forte digital divide, è stata vinta grazie al supporto specialistico pro bono del tecnico Fabio Tagliani, di una “stanza virtuale” personalizzata, protetta ed autonoma per la Comunità Montana che permetterà lo svolgimento degli organi collegiali dell’ Ente e delle altre amministrazioni comunali. – conclude Palli – Le prossime settimane saranno importanti nella gestione e monitoraggio dell’emergenza epidemiologica, ma ancor di più nel portare avanti i progetti già attivi e programmare nuove iniziative a sostegno del territorio e delle nostre comunità locali».

Mattia Tanzi                                                          

(Articolo tratto dal N° 13 del 23/04/2020 del settimanale “La Trebbia”)

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Aprile 2020 18:27
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information