Il paradosso dell’era digitale: molti centri dell’Oltrepò collinare sono senza rete internet PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Territorio delle Quattro Province
Scritto da La Trebbia   
Giovedì 12 Marzo 2020 18:47
OltrepoInternet nel 2019 ha festeggiato i 30 anni di vita. Ma purtroppo in Italia ci sono ancora ampie zone in cui non esiste alcun segnale della rete, paesi non connessi, scollegati, anzi, “fuori dal mondo”. A rilevarlo è stata l’Unione delle comunità montane che ha elaborato una vera e propria mappa 20192020 con l’indicazione delle aree critiche tra le quali sono incluse anche alcune zone poste tra l’alta valle Staffora e l’alta val Tidone nel territorio della Comunità dell’Oltrepò pavese. Qui funziona solo la rete telefonica e i residenti non possono utilizzare il telefonino o collegarsi con il computer a una rete wi-fi. Da queste parti lavorare da casa per via telematica è impossibile. Un vero e proprio paradosso dell’era del digitale. «Nelle frazioni di Montemartino, Vallechiara e Costa Montemartino manca totalmente la possibilità di connettersi con in mondo. – afferma il sindaco di Menconico Paolo Donato Bertorelli – Le circa cinquanta persone che risiedono nelle tre località sono “sconnesse”, tagliate fuori. Inoltre, i telefonini non prendono e funziona solo la rete telefonica fissa. Per cercare di risolvere questa problematica abbiamo chiesto a un noto gestore di telefonia di portare il segnale fin qui e abbiamo anche interpellato la Prefettura. Speriamo di riuscire ad ottenere il servizio in tempi brevi». Nel comune del Brallo di Pregola, grazie a un accordo tra l’amministrazione e l’azienda “Cielo” di Voghera, è stata portata nel mese di settembre la connessione internet nella frazione di Cencerate. Oggi le uniche due frazioni che hanno ancora difficoltà a connettersi con il resto del mondo sono Lama e Tomba, i due centri abitati che si trovano a pochi chilometri dal fiume Trebbia. Qui la connessione sarà garantita con l’attivazione della fibra prevista nel 2021. Nel comune di Santa Margherita di Staffora, la frazione di Massinigo è totalmente scoperta dal segnale: collegarsi è impossibile e come per le tre frazioni di Menconico i cellulari, possono restare spenti e disattivati. Stessa situazione a Romagnese dove a essere non connesse sono le frazioni di Casa Rocchi, Casa Matti, Casa Novelli e la Crotta. Un vero e proprio problema se si pensa che in estate la popolazione arriva a raggiungere complessivamente i 150200 abitanti. «In queste tre frazioni non c’è il segnale nemmeno per i cellulari. – dice il sindaco di Romagnese Manuel Achille – Ci impegneremo insieme alla Comunità Montana dell’Oltrepò pavese per cercare di risolvere questo problema». In conclusione – come hanno sottolineato gli intervistati e gli abitanti dei paesi citati – esiste ancora un divario tra le aree del nostro Paese più attrezzate, perché in grado di accedere a internet veloce, e le aree che ancora oggi non riescono ad accedervi per diversi motivi. «Gli operatori potrebbero investire nelle zone più impervie con un’adeguata campagna di incentivi».

 
Mattia Tanzi (Il Popolo)

 
(Articolo tratto dal N° 9 del 12/03/2020 del settimanale “La Trebbia”)
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information