Paesi e borghi più belli in Lombardia, Zavattarello al secondo posto PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Territorio delle Quattro Province
Scritto da www.ilperiodiconews.it   
Mercoledì 30 Gennaio 2019 06:23

Zavattarello Molto spesso lontano dalle rotte turistiche e dalle grandi metropoli c'è una Lombardia affascinante, fatta di terre immerse nella natura e borghi medievali che affacciano sui laghi. Ecco una piccola selezione di queste piccole bellezze poco conosciute.  La seguente lista è frutto di un sondaggio che ha coinvolto attivamente i membri della Community. Oltre 10.000 utenti sono stati chiamati ad esprimere le proprie preferenze, scegliende 10 borghi fra gli oltre 30 selezionati dalla redazione di Travel365. Travel365 è un progetto che ha lo scopo di diffondere esperienze, informazioni, notizie, curiosità legate ai viaggi. Uno, nessuno e centomila punti di vista per raccontare lo spettacolo del mondo dagli occhi di chi ha la fortuna di viaggiare, ma anche dagli occhi di chi, per viaggiare, ha solo bisogno di chiuderli. Un gruppo che ha voglia di mettersi in gioco e di dare il proprio contributo, anche piccolo, alla causa di Travel365: il viaggio in ogni sua declinazione.

1- Monte Isola, Brescia

Tramonto su monte isolaMonte Isola è una montagna verde al centro del lago d'Iseo. Puntellata da 11 nuclei abitati, il comune comprende anche altre due piccole isole, san Paolo e Loreto, ed è abitato da 1800 abitanti che, si spostano riorosamente in bici o utilizzando i mezzi di trasporto pubblico. A Monte Isola infatti, le auto sono da sempre vietate e, le uniche presenti, vengono utilizzate esclusivamente per servizi importanti: ambulanza, medico etc.. L'utilizzo dei motocicli è riservato esclusivamente ai residenti mentre, a disposizione del turista sono state messe delle bici.
Periodo ideale per una visita: seconda domenica di luglio per la Festa della Madonna, da fine luglio a inizio agosto, Menzino in festa. In occasione della Festa di Santa Croce di Carzano, che ha luogo ogni cinque anni.
Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni.
Cosa vedere in città e nei dintorni: il Santuario della Madonna della Ceriola; le antiche frazioni dell'Isola e quelle di Senzano. Il comune di Sulzano è a circa un chilometro, sulla terraferma.

2 - Zavattarello, Pavia

Il nome Zavattarello deriva dall'attività che fu prevalente nel borgo per secoli, quella dei ciabattini: il volgare savattarellum indica letteralmente "il luogo dove si confezionano le ciabatte (savatte)". Piccolo borgo medievale dell'Oltrepo' Pavese nell' Alta Val Tidone, Zavattarello è immerso nel verde, ed è sovrastato dal Castello Dal Verme. A Zavattarello il tempo sembra essersi fermato e, tradizione e modernità, convivono in armonia, ricreando un clima di pace e serenità, legato ai ritmi di vita di una volta.
Periodo ideale per una visita: 15 - 16 agosto giornate Medievali, 8 dicembre Mercatino di Natale, visite al castello da aprile ad ottobre.
Tempo di visita consigliato: 1 giorno.
Cosa vedere in città e nei dintorni: Il castello Dal Verme di Zavattarello; Valverde; Trebecco; Montalto Pavese; Torre degli Alberi; Pietragavina.

3 - Lovere, Bergamo

Lovere è situato sulla sponda occidentale del lago d'Iseo e, dal 2003, fa parte del club dei "borghi più belli d'Italia". Incastrata tra mare e montagna, la cittadina si presenta come un grande anfiteatro di palazzi dove, negli anni, hanno soggiornato personalità come Lady Wortley Montagu, Mario Stoppani, detentore di numerosi record di trasvolata atlantica e Giacomo Agostini, il quindici volte campione del mondo di moto. La storia di Lovere è ricca di avvenimenti, che hanno avuto inizio in un periodo compreso tra il V e III secolo a.C. quando, venne fondato un nucleo abitativo di origine celtica.
Periodo ideale per una visita: settembre in occasione della manifestazione Corto Lovere, a maggio per lo Strigarium, ad aprile, maggio e giugno di ogni anno per la stagione dei concerti, ogni sabato pomeriggio di giugno a fine settembre, per la stagione dei concerti.
Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni.
Cosa vedere in città e nei dintorni: Torre Civica; Accademia Tadini; Palazzo Bazzini; Piazza Vittorio Emanuele II; Ospedale Sante Capitanio e Gerosa.

4 - Bienno, Brescia

Il borgo di Bienno è divenuto famoso dopo essere stato insignito del titolo di "Uno dei Borghi più belli d'Italia", grazie alle sue numerose bellezze storico naturali. Il paese è una sorta di museo a cielo aperto dove, passato e presente s'incontrano, e convivono armoniosamente. Passeggiando per le antiche vie della città è possibile vedere le fucine dove, i bennesi sono all'opera nell'antica arte della ferrazza: la lavorazione del ferro tramandata di generazione in generazione.
Periodo ideale per una visita: a febbraio, in occasione del Rogo della matta. Il 29 giugno, vigilia della festività dedicata ai santi Pietro e Paolo.
Tempo di visita consigliato: 1-2 giorni.
Cosa vedere in città e nei dintorni: Chiesetta di San Defendente; Chiesetta di san Pietro in vincoli Colle di Cristo Re; la chiesa della Maddalena; Cappella della Piscina.

5 - Angera, Varese

Vista la sua invidiabile posizione, a ridosso di uno splendido golfo sul Lago Maggiore, Angera è stata durante i secoli contesa alle potenze vicine. Regina del traffico commerciale, i Borromeo diffusero qui per secoli la loro cultura. Situata sulla cima di un colle, la famosa Rocca medievale di Angera domina tutto il borgo e il Lago. Al suo interno, un percorso conduce alla scoperta delle imponenti sale storiche, impreziosite dal recente allestimento della Sala delle Maioliche, una straordinaria collezione composta da trecento rarissimi pezzi.
Periodo ideale per una visita: Da aprile a ottobre per la temperatura e per le manifestazioni legate al territorio. Nei fine settimana di settembre, per la manifestazione settembre Angerese, nell'ultimo fine settimana di settembre, per "Un Lago di ... Vino".
Tempo di visita consigliato: 1 - 2 giorni.
Cosa vedere in città e nei dintorni: Civico Museo Archeologico; Rocca Borromea di Angera; museo della bambla e del giocattolo; il centro storico; la passeggiata intorno al lago.

6 - Bagolino, Brescia

Località turistica montana, situata all'estremità settentrionale della Vallesabbia, Bagolino è un borgo medievale che ha conservato intatto il suo aspetto originario, fatto di case di notevole altezza addossate l'una all'altra, strade tortuose, portici e strette scalinate. Anticamente strutturato nella forma ad asse rovesciata, Bagolino è costituito da due rioni, quello di Osna e Cavril. Particolarmente affascinante è la via Portici, antica strada principale dove si svolgeva il commercio.
Periodo ideale per una visita: l'ultimo giovedi e martedi prima dell'inizio della quaresima, in occasione del Carnevale di Bagolino.
Tempo di visita consigliato: 1 giorni.
Cosa vedere in città e nei dintorni:Parrocchiale di San Giorgio; chiesa di san Rocco; Sacrario militare di Monte Suello; i percorsi naturali che si snodano intorno al borgo; il cimitero vecchio; la casa museo.

7 - Castellaro Lagusello, Mantova

Il borgo di Castellaro, frazione del comune di Monzambano, nasce nell'XI secolo come "castelliere": semplice cinta muraria senza case all'interno, atta a semplice rifugio temporaneo situato sul piccolo lago a forma di cuore. Costruito tra il XI e il XII secolo, il borgo fortificato rientra tra i borghi più belli d'Italia, ed è stato per secoli al centro delle mire espansionistiche delle vicine potenze, che ne hanno spostato la collocazione geopolitica. L'attuale collocazione lombarda è recente, e risale a Napoleone il quale, ceduto il Veneto all'Austria, trattenne a sè il borgo per esigenze di difesa militare.
Periodo ideale per una visita: fine novembre per tutto il mese di dicembre, in occasione delle innumerevoli manifestazioni natalizie, e dei mercatini.
Tempo di visita consigliato: 1 giorni.
Cosa vedere in città e nei dintorni: castello; villa Arrighi; chiasa di San Nicola di bari; Oratorio di San Giuseppe; sito archeologico.

8 - Cavernago, Bergamo

Le origini del borgo risalgono all'epoca romana quando, il territorio era interessato dalla presenza delle truppe imperiali. Al termine della dominazione romana il territorio fu interessato dalle invasione barbariche, dall'avvento del Longobardi e dei Franchi. Al centro dei conflitti tra guelfi e ghibellini, nel borgo, vista la sua posizione strategica, vennero costruite numerose fortificazioni, manieri e ben due castelli, che tutt'oggi fanno bella mostra di se. Al XX secolo invece, risalgono gli insediamenti industriale, che hanno dato avvio allo sviluppo economico della zona.
Periodo ideale per una visita: ad agosto per la sagra dei due castelli.
Tempo di visita consigliato: 1 giorno.
Cosa vedere in città e nei dintorni: le chiese parrocchiali di Cavernago e di Malpaga; Oasi verde; il castello di Cavernago e il castello di Malpaga.

9 - Grosio, Sondrio

Grosio è forse il più illustre e antico borgo sito nel terziere superiore di Valtellina. La caratteristica principale della zona risiede, contrariamente a quanto ci si aspetta, nel carattere simpatico, aperto e giovale dei suoi abitanti, per nulla comune agli abitanti di montagna. Questo perché, stando ad una radicata tradizione, la Repubblica di Venezia donò ai Grosini alcune schiave armene, in segno di riconoscenza per la loro lealtà. Da qui le particolari caratteristiche della popolazione, che li rendere così speciali.
Periodo ideale per una visita: a febbraio, in occasione del Carnevale.
Tempo di visita consigliato: 1 giorno.
Cosa vedere in città e nei dintorni: Parco delle Incisioni rupestri; La Rupe Magna; Villa Visconti-Venosta; chiese di San Giorgio e San Giuseppe.

10 - Nesso, Como

Nesso è un piccolissimo borgo situato sulla sponda orientale del ramo comasco del Lario. Nella frazione Coatesa si trova l'orrido di Nesso: una pittoresca gola naturale, dove i torrenti Tuf e di Nosè si uniscono in una massa d'acqua, che precipita tra le roccie dando vita ad una meravigliosa cascata. Lo spettacolo si può ammirare o dalla strada provinciale Lariana, o scendendo fino al lago con la caratteristica gradinata affiancata dalle case, e da un antico ponticello romanico, famoso per essere stato location in alcune scene del primo film di Alfred Hitchcock: Il labirinto della passione.
Periodo ideale per una visita: fiera di marzo e il cinque agosto, per la sagra di san Lorenzo.
Tempo di visita consigliato: 1 giorni.
Cosa vedere in città e nei dintorni: l'orrido di Nesso; Lago di Como; percorsi naturali.

 https://ilperiodiconews.it (Fotografia di Sergio Azzaretti)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information