Oltrepò Pavese - Le strade provinciali hanno bisogno di risorse, la regione non se ne lavi le mani PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Territorio delle Quattro Province
Scritto da Il Periodico News   
Mercoledì 30 Maggio 2018 15:10

Strada dissestata

Doveva essere il nuovo modello di gestione della rete stradale Lombarda: una società co-partecipata tra Regione e Anas che si sarebbe presa in carico 1590 km in tutto di cui 740 km di strade regionali e 850 km statali, ma non se ne farà più nulla. Il protocollo firmato con le Province e l'Anas da Maroni il 10 marzo 2017 rimarrà lettera morta per volontà unilaterale della nuova giunta Fontana. La decisione della Regione è stata anticipata ai presidenti delle Province mercoledì sera, durante un incontro tenuto l'indomani dell'ultima seduta del Consiglio regionale in cui il PD ha presentato un'interrogazione con risposta immediata sui ritardi nell'istituzione della società e sulla volontà della Giunta di proseguire il percorso iniziato. Interrogazione a cui ha risposto l'assessore al bilancio Caparini anticipando la volontà di Palazzo Lombardia di mettere in discussione il protocollo. In provincia di Pavia a erano interessate la Padana Inferiore, la Vigevanese, la Bronese, la Tangenziale Est Di Pavia, le ex statali dei Cairoli, dei Giovi, di Orzinuovi, Binaschina, della Val Tidone, Codognese. Nel protocollo entrava anche il Ponte della Becca.
"La Regione ha fatto una giravolta che mette in difficoltà ulteriore la Provincia, dimostrando pressapochismo e improvvisazione – dichiara il consigliere regionale democratico Giuseppe Villani -. Incontreremo nei prossimi giorni a Milano tutti i presidenti di Provincia per capire con loro come procedere, ma quel che è certo è che la Regione non può disimpegnarsi ma deve stanziare tutte le risorse necessarie a rimettere in sesto le strade e a garantirne la manutenzione costante. Non è una questione di formule o di strumenti, se le strade rimarranno alla Provincia l'importante è che Piazza Italia sia messa in condizioni di tenerle al meglio. La Lega di Salvini, di Centinaio e di Ciocca ora ha la responsabilità di governo sia in Regione che a Roma, vedremo se sapranno dare soluzione a questi problemi di viabilità, incluso il ponte della Becca.”

https://ilperiodiconews.it

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Maggio 2018 18:04
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information