Progetto Festival delle 4 Province PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Territorio delle Quattro Province
Scritto da Doorway To   
Mercoledì 21 Febbraio 2018 15:09

Quattro Province

Sabato 3 marzo dalle 16 a Volpedo (Al) presso il museo didattico Pellizza in piazzetta Quarto Stato, l’associazioneDoorway To lancia alle associazioni delle 4 Province e a tutti gli attori ed operatori del territorio la proposta di trovarsi per organizzare il FESTIVAL DELLE 4 PROVINCE. Un festival itinerante che parta il prossimo giugno da Volpedo (provincia di Alessandria) e che magari, col tempo, arrivi a moltiplicarsi in quattro eventi all’anno uno per stagione e per provincia.

Un festival che sappia mettere insieme e dare visibilità alle iniziative e alle risorse enogastronomiche, naturali, musicali, artistiche e storiche delle 4 Province, ma che riesca anche a costruire quella rete di persone e associazioni che, ad oggi, ancora davvero manca in un territorio già ricchissimo d’identità ed eccellenze in ogni campo.
Un festival che:
- promuova insieme ai prodotti enogastronomici già conosciutissimi, come il Timorasso, il salame di Varzi e il Montebore, anche tante altre eccellenze delle nostre valli fatte da piccolissimi produttori che oggi “resistono” sul territorio curandolo e mantenendolo vivo;
- faccia conoscere i suoi parchi naturali (Antola e Aveto) e le sua strade storiche (vie del sale) ma anche infiniti itinerari - da percorrere a piedi, in bicicletta, con le ciaspole e magari anche a cavallo – che, attraversando “lentamente” il territorio, incontrano non solo natura ma anche storia, arte, gusti e sapori di ieri e di oggi;
- inviti a cantare e ballare con le musiche della tradizione delle 4 Province mostrandoci che non si tratta di folclore ma di cultura locale vera e viva perché fatta da tanti suonatori che attraverso la loro musica continuano a unire quelle valli in un unico territorio senza confini provinciali;
- celebri i grandi artisti del passato Pellizza da Volpedo, Piero Leddi e Pittor Giani dando però anche visibilità ai tantissimi artisti, attori, artigiani, pittori, scultori e fotografi che vivono oggi nei nostri paesi e che ispirati dal territorio continuano a generare emozioni e suggestioni come i grandi di ieri;
- apra le porte non solo del Castello della Pietra, delle Pievi di Volpedo e dei musei Pellizziani ma anche dei tantissimi castelli, chiese, mulini e musei nascosti nelle valli a volte anche in quei paesi fantasma ormai abbandonati ma ricchi di suggestioni piene di quel che resta di un grande patrimonio artistico ed etnologico .
Quello che ancora non è conosciuto è il vero potenziale del nostro territorio, patrimonio che esiste e viene curato grazie alla tenacia di tanti che credono nella sua natura e bellezza. L’obiettivo sarà riuscire, anche tramite il festival, a dar volto e voce proprio a questi attori del territorio per stimolare uno sviluppo locale sostenibile fondato sulle identità territoriali.
Per fare tutto questo è necessario promuovere una serie d’incontri per raccogliere idee ed adesioni che portino alla costituzione di un comitato organizzativo a cui demandare il compito di articolare il progetto, preparare il regolamento del festival e individuare le modalità di finanziamento del progetto.
Per raccogliere idee e adesioni e per nominare un comitato organizzativo che sappia organizzare l’evento invitiamo tutti all’incontro di sabato 3 marzo alle 16 a Volpedo presso il Museo didattico Pellizza in piazza Quarto Stato.
Abbiamo solo bisogno di unire le nostre idee e le nostre forze e riusciremo a fere un grande evento perché crediamo che è l’UNIONE CHE FA IL TERRITORIO.
Per saperne di più seguici su https://www.facebook.com/DoorwayTo/
Vi aspettiamo

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information