Posta in ritardo, la Val Staffora alza la voce PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Territorio delle Quattro Province
Scritto da La Provincia Pavese   
Sabato 11 Marzo 2017 00:00
BagnariaBollette in ritardo, interessi da pagare. Le Poste di nuovo sotto tiro. «Con Poste Italiane abbiamo ribadito l'urgente necessità di un miglioramento del servizio di recapito della posta e la necessità di un Postamat»: Mattia Franza, sindaco di Bagnaria, nei giorni scorsi ha preso parte al tavolo istituzionale andato in scena in Regione Lombardia. Durante l'incontro il primo cittadino ha sottolineato come molti abitanti del Comune della Valle Staffora hanno ricevuto bollette e raccomandate in ritardo che hanno causato il pagamento delle stesse dopo la scadenza con conseguente pagamento di interessi di mora. «Il fatto che nel nostro Comune - sottolinea Franza - la posta venga recapitata soltanto due o tre giorni alla settimana è causa di numerosi disguidi. Durante il periodo invernale molte bollette sono arrivate in ritardo e questo ha causato la protesta da parte dei miei concittadini». Questo è quanto hanno ribadito il sindaco di Bagnaria, ed il vice del Brallo di Pregola, Fabio Tagliani durante l'incontro tra azienda, sindaci e Provincia. Incontro voluto da Regione Lombardia che sta organizzando tavoli tecnici, coordinati dal sottosegretario Daniele Nava, su tutto il territorio regionale, coinvolgendo anche Anci e Poste. L’obiettivo è eliminare le criticità che da mesi vengono denunciate da sindacati e cittadini: mancata consegna o ritardi nel recapito della corrispondenza. Il sindaco di Bagnaria Mattia Franza sottolinea: «Durante l'incontro oltre a ribadire la necessità di mantenere attivo l'ufficio postale sei giorni su sette e di consegnare la posta regolarmente ho anche ribadito l'importanza che avrebbe per il nostro comune l'apertura di un postamat. Questo sarebbe indispensabile in quanto a Bagnaria non solo non ci sono sportelli bancari e la stragrande maggioranza degli abitanti hanno i propri depositi in Posta e pertanto pretendiamo un servizio regolare e non saltuario».. Nei giorni scorsi a Bagnaria erano stati recapitati a più persone gli auguri di Natale.
Situazioni paradossali: un ulteriore campanello d’allarme.
La stessa identica cosa è accaduta al Brallo di Pregola e per questo motivo il vice sindaco, Fabio Tagliani, ha ribadito al necessità di riorganizzare il sistema postale anche in alta valle.

Alessandro Disperati

http://laprovinciapavese.gelocal.it (11/03/2017) (Fotografia di Sergio Azzaretti)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information