La rinascita della “cabellotta”, salva la mela doc dalla Valbrevenna PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Valle Scrivia - Valbrevenna
Scritto da Repubblica   
Martedì 28 Novembre 2017 23:06

Mela cabellotta

Nonostante una tradizione centenaria, un frutto succoso, croccante e capace di durare tutto l'inverno, cinque anni fa la "mela cabellotta" aveva un problema. "Era quasi scomparsa" , ricorda Aldo Scorzoni, abitante e assessore della valle di cui la mela è tipica, la Valbrevenna.
In questa fetta di entroterra genovese le piante in buona salute erano rimaste infatti una decina, mentre molti frutteti secolari erano ormai sperduti nei boschi.

Da allora è cambiato tutto. Dopo che nel 2013 sono stati piantati più di duecento meli nella valle, oggi e domani ne saranno consegnati agli abitanti altri duecento.
"Abbiamo recuperato un frutto quasi estinto" , dice con orgoglio l'assessore Scorzoni. "Ma soprattutto riacceso l'interesse per dei frutti che hanno segnato le vite dei nostri nonni e bisnonni".

http://genova.repubblica.it  (24/11/2017)
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information