Villa Cella chiede aiuto per un nuovo tetto della chiesa PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Val d'Aveto
Scritto da La Trebbia   
Giovedì 26 Aprile 2018 00:00

Villa Cella

Le frazioni del nostro entroterra si trovano spesso a dover fare i conti con difficoltà enormi. I paesi si svuotano mentre i problemi aumentano. E’ il caso di Villa Cella, bellissimo borgo montano costruito dai frati benedettini nel lontano 1103.
«Per ben cinque secoli fu faro di luce cristiana: quanti battesimi! Quanti matrimoni e quanti funerali. Basti pensare che fino al 1700 i defunti del fondo valle (Rezzoaglio, Cabanne, Priosa e non solo) sono tutti lì sepolti». A raccontare con orgoglio la storia di questo borgo è Carla Cella del Comitato del paese. Una frazione che è stata l’intero vanto della valle per molto tempo. L’austera chiesetta dedicata a San Lorenzo non è più parrocchia ma un semplice santuario che però ha bisogno di essere salvato. «Nel corso dei secoli – spiega il Comitato – ha avuto bisogno di un restauro varie volte. La curia e il paese, allora ricco di abitanti, hanno sempre provveduto».
Adesso il piccolo santuario ha bisogno di un nuovo tetto e le risposte latitano: «La Curia di Piacenza non risponde e il Comune ancora meno».
Gli abitanti del paese sono pochi e insieme al Comitato si danno un gran da fare per organizzare feste, vendite di libri e quadri (è stato pubblicato La Cella che racconta la storia del paese), pur di racimolare fondi che vengono prontamente ver­sati sul conto corrente del Comitato per essere usati dalla Chiesa. Il problema è che nessuno può farcela da solo, per questo il comitato lancia un appello invitando chiunque voglia a fare un’offerta. Nel corso degli anni, durante la tradizionale festa d’estate, molte persone hanno contribuito. «Ognuno è libero di fare la sua donazione in forma palese o anonima, il nome di chi sceglierà la prima opzione verrà annotato nel registro dei donatori». Ci si può rivolgere a un membro del Comitato oppure facendo la donazione alla banca regionale Europea Filiale di Santo Stefano o di Chiavari. Il conto corrente è il numero 31314 e l’Iban è il seguente per chi volesse effettuare la donazione: IT92 Q069 0632 2200 0000 0003 1314.
Villa Cella organizza due feste, la prima domenica di luglio e la seconda domenica d’agosto.

(Articolo tratto dal N° 14 del 26/04/2018 del settimanale “La Trebbia”) (Fotografia di Fabio Rotondale)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information