Inaugurata dopo 18 mesi di lavori la centrale idroelettrica di Ruffinati PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Val d'Aveto
Scritto da La Trebbia   
Giovedì 06 Aprile 2017 00:00

Con un investimento di oltre 7milioni di euro e 18 mesi di lavori, la centrale idroelettrica Enel di Ruffinati, danneggiata dall'alluvione del settembre 2015, ritorna alla sua piena efficienza, assicurando una produzione annua media di 63 milioni di kilowattora di energia pulita e rinnovabile, pari al fabbisogno di 24 mila famiglie. Torna come prima, anzi migliorata per essere ancora più sostenibile dal punto di vista ambientale. Ma soprattutto diventa il simbolo della volontà di rinascita di una valle
La cerimonia di inaugurazione si è svolta venerdì 30 marzo presenti il responsabile del settore idroelettrico per l'Emilia Romagna Alberto Sfolcini, il sindaco di Ferriere Giovanni Malchiodi e l'assessore regionale Paola Gazzolo. I visitatori sono stati accolti nella grande sala macchine dalle ampie vetrate dove si trovano le due turbine e dove soltanto 18 mesi fa tutto era ricoperto da uno strato di fango e massi alto diversi metri, come testimonia una targa affissa al muro a ricordo del livello raggiunto.
Diciotto mesi di lavoro per un importo di 7,5 milioni di euro, uno dei quali è stato dedicato al solo ripristino della diga di Boschi, qualche chilometro più a monte. Per il ripristino della centrale hanno operato ogni giorno dai 18 ai 40 operai, appartenenti a ben 91 diverse ditte che si sono avvicendate. Un lavoro immane che ha lasciato molti a bocca aperta, sorpresi dalla nuova scintil­lante veste dell'edificio.
Sono stati rimossi com­plessivamente 75 tonnellate di legname e 20mila metri cubi di detriti. Si è quindi proceduto allo smontaggio ed alla revisione completa in officina di turbine, alternatori e componenti di potenza della stazione elettrica annessa, mentre tutta la quadristica di automazione, comando e controllo è stata oggetto di nuova fornitura. Con una portata massima di 9 metri cubi al secondo ed un salto medio di 216 metri, la centrale di Salsominore dispone oggi di due gruppi di produzione per una potenza installata di 18,5 Mw e, riferiscono da Enel, assicura una produzione annua media di 63 milioni di kilowattora di energia pulita con un risparmio in termini di emissioni di anidride carbonica di 26mila tonnellate rispetto ad analoga produzione da combustibili fossili.
Secondo l'ing. Sfolcini «si è trattato di un intervento di ristrutturazione che ha pochi precedenti in Italia», passando poi a ringraziare il team che ha fatto il miracolo di far tornare la centrale di -Salsominore migliore di prima. «È un'iniezione di fiducia importante per la vallata, la dimostrazione di come funziona il genio italico e di come si possono fare bene le opere quando c'è bisogno» ha aggiunto in rappresentanza della Provincia di Piacenza il consigliere Massimo Castelli. «Per noi è stato come un terremoto; sono stati giorni davvero tristi, nei quali a causa della rottura delle strade non si riusciva neppure a raggiungere l'impianto. Ma oggi siamo qui per festeggiare la piena funzionalità di quella che è la maggiore attività produttiva nel nostro territorio». Non nasconde la sua soddisfazione il sindaco di Ferriere Giovanni Malchiodi.
A conclusione degli interventi l'assessore regionale Paola Gazzolo ha lodato il "sistema Emilia" dove il gioco di squadra tra pubblico e privato ha consentito che la ricostruzione da parte di Enel andasse di pari passo con quella del territorio circostante, a partire dalle strade.
La cerimonia ha visto il momento finale nella benedizione dei nuovi impianti da parte di don Piero Coletto in rappresentanza di mons. Vescovo, impegnato a Bruxelles nella riunione dei vescovi europei.
Nella stessa giornata, gli ospiti hanno potuto anche effettuare una visita guidata della centrale idroelettrica, accompagnati dai tecnici lungo il percorso sotterraneo occupato da turbine e trasformatori elettrici.

(Articolo tratto dal N° 11 del 06/04/1957 del settimanale “La Trebbia”)


 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information