La montagna si spopola, in città e provincia i residenti crescono ma solo grazie a stranieri e profughi PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Val Trebbia emiliana
Scritto da Libertà   
Venerdì 04 Maggio 2018 00:00

Anziani in montagna

La montagna che si spopola, il resto della provincia (a cominciare dalla città di Piacenza) che cresce solo grazie all’apporto degli stranieri.
E’ questa la fotografia della popolazione residente nel nostro territorio scattata dalle liste anagrafiche comunali elaborate dall’Ufficio Statistica dell’Amministrazione provinciale per la Regione.
I residenti in provincia di Piacenza, al 31 dicembre 2017, ammontavano complessivamente a 287.375 unità, di cui 140.360 maschi (il 48,8%) e 147.015 femmine (il 51,2%). La variazione rispetto al 2016 è positiva dello 0,04%, pari a 129 residenti in più.
Sempre alla fine del 2017, gli stranieri residenti erano 41.482, in aumento di ben 1.201 unità rispetto all’anno precedente (+3%), arrivando così ad incidere per il 14,4% sul totale della popolazione (erano il 14,0% nel 2016).
A Piacenza, la popolazione totale (103.262) è cresciuta tra il 2016 e il 2017 di quasi 800 residenti (+0,7%), grazie soprattutto all’apporto di quella straniera (+935 unità, pari a +5,1%). Stessa dinamica demografica anche per Castel San Giovanni (+0,3% la popolazione totale, +3,2% quella non italiana), mentre a Fiorenzuola i residenti stranieri diminuiscono dell’1,3%. Rottofreno, l’altro comune al di sopra dei 10mila abitanti, segna, infine, rispetto all’anno precedente un calo di -0,2% a livello complessivo e una crescita dello 0,7% per la componente straniera.
Stranieri determinanti per la crescita di alcuni comuni dell’Appennino come Cortebrugnatella (+2,1%), Travo (+2,0%) e Pianello (+0,6%), incrementi che si possono collegare anche alla presenza dei profughi.
Al netto di questo dato, continua il calo della montagna (Coli, Ottone, Pecorara, Cerignale in particolare) ed evoluzione non positiva rilevata anche per la Bassa Val d’Arda, con la diminuzione di popolazione registrata per San Pietro in Cerro (-3,0%), Besenzone (-2,2%) e Villanova (-1,4%).

IL RAPPORTO SULLA POPOLAZIONE RESIDENTE IN PROVINCIA DI PIACENZA

http://www.liberta.it (04/05/2018)

In montagna un giovane su cinque è “molto felice”. Convegno a Bobbio

I giovani che in montagna, a Piacenza, si sentono “molto felici” sono più del doppio in termini percentuali di quelli della città: il 23,5% contro l’11,3%. E sono pronti a non lasciare l’Appennino, se si aggiungono strutture, servizi, alla bellezza del territorio. E’ quanto emerso al termine del progetto “Una montagna di imprese”, di Confcooperative, Università Cattolica, istituto “Tramello” di Bobbio, con la Camera di Commercio e il Comune. L’iniziativa è stata presentata in Santa Chiara a Bobbio alla presenza, tra gli altri, del presidente della Regione Stefano Bonaccini che ha annunciato di volersi impegnare, in termini di progetto di legge, per le aree defiscalizzate di montagna, per chi vi voglia investire. Entro giugno è previsto un summit sulla Statale 45. Presentato anche un video di testimonianza su chi ha scelto di lavorare nel territorio di montagna, credendoci nonostante le difficoltà.

http://www.liberta.it (05/05/2018)
 

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information