Fiocco rosa al Rifugio del Monte Antola PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Propata
Scritto da La Trebbia   
Venerdì 25 Gennaio 2019 00:00

Aiutiamo Caprile

Il giorno di Natale Silvia Cevasco, 26 anni originaria di Bargagli e Federico Ciprietti, 28 anni di Torriglia, hanno avuto un bellissimo regalo: è nata la loro bimba che hanno chiamato Rosa.
I genitori da più di cinque anni sono i gestori del Rifugio Parco Antola, il moderno edificio costruito dall’Ente parco nel 2007, a due passi dalla vetta del monte simbolo dell’Appennino ligure.
La piccola, che ha visto la luce all’ospedale San Martino di Genova, con un leggero anticipo su tempi stabiliti, è la prima nata nella frazione di Bavastrelli negli ultimi 35 anni e la prima del comune di Propata, che conta 135 abitanti, e che da anni non vede nessun fiocco appeso alle porte del paese. Federico e Silvia sono abituati a “distinguersi” perché già quando hanno preso in gestione il Rifugio hanno avuto coraggio e buona volontà, senza pensare troppo a vantaggi e a svantaggi, pronti ad accettare le sfide e le difficoltà per amore della montagna e della natura.
Gli appassionati di escursionismo e quanti faranno delle passeggiate saranno accolti al Rifugio dal sorriso di Rosa, la nuova abitante, che con mamma e papà è pronta ad affrontare il futuro con entusiasmo e determinazione e con la consapevolezza di abitare sulla montagna “più amata dai genovesi”.

(Articolo tratto dal N° 3 del 25/01/2019 del settimanale “La Trebbia”)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information