Caprile, un paese di sogno nella valle del Brugneto PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 16
ScarsoOttimo 
Rassegna stampa - Propata
Scritto da Silvia Barbagelata   
Giovedì 10 Febbraio 2011 00:00
Caprile

Tra le varie associazioni che si impegnano a tener vive le tante piccole realtà delle nostre vallate siamo rimasti colpiti da quella degli "Amici di Caprile", piccolo paese nel comune di Propata, in Val Brugneto.
Ciò essenzialmente per due motivi: innanzitutto perché questo gruppo di volontari opera in una piccola realtà, che d'inverno non conta più di 15 abitanti, proprio per ravvivarla nel periodo estivo e scongiurarne lo spopolamento.
E inoltre perché, osservando il calendario delle tante iniziative per l'estate, praticamente tutte le attività sono organizzate con l'intento di coinvolgere il più possibile i giovani.
Arrivati a Caprile ad accoglierci é il Presidente dell'Associazione, Danilo Ingolotti, che ci mostra il salone dove, in caso di maltempo, si svolgono molte delle attività. E nel presentarci la mostra fotografica, ricca di scatti di feste e momenti di gioia, volge il suo primo pensiero di gratitudine verso Giacomo e la sua famiglia, gestori dell’"Albergo Ristorante Berto", l'unico del paese, che concedono loro questo spazio senza riserve e che, con la loro volontà di tener aperta l'attività durante tutto l'anno, regalano al paese un po' di movimento anche nel lungo periodo freddo dell'inverno.
L'Associazione é nata nel 1992, in seguito allo scioglimento della Proloco di Propata- Caprile, con lo scopo di far trascorrere l'estate in serenità ad anziani e bambini che, anche solo poco più di un decennio fa, trascorrevano tra queste casette i tre mesi lontani dalle faccende in città e dai banchi di scuola.

E proprio perché tanti erano i bimbi e i ragazzi che preferivano Caprile per le loro vacanze, l'associazione si é da subito prodigata per organizzare numerose iniziative attorno allo sport: tornei di calcio, gare di mountain bike, di calcio-tennis, di bocce-Riguardo proprio alla MTB si era partiti con piccole gare in paese e, col tempo, si é riusciti ad organizzare il "Trofeo Berto" Campionato Italiano di staffetta MTB. La gara, resa possibile grazie ai contributi del Parco, della Regione e della Provincia, nell'edizione 2008 ha visto orbitare attorno alla manifestazione, e di conseguenza al paese di Caprile, oltre 300 persone, sistemate negli alberghi e nei B&B della Val Brugneto; purtroppo quest'anno é stata inspiegabilmente annullata a pochi giorni dall'evento da parte della Federazione Ciclistica Italiana. Ma questa non é la sola manifestazione sportiva che ha come sfondo Caprile: lo scorso 13 giugno, come ogni anno, la piazza del paese ha visto l'arrivo al traguardo dei corridori partecipanti alla maratona dell'Antola, la RigAntoCa.
Il trail, che copre una distanza di 43 km tra il Righi e Caprile, passando per la vetta del Monte Antola, termina, in ogni sua edizione, proprio con l'accoglienza e la premiazione nel piccolo borgo della Val Brugneto: ad attendere i concorrenti all'arrivo ci sono gli Amici di Caprile, che offrono una spaghettata col "sugo del sindaco"! Eh si", perché la Sindaco di Propata, Sandra Dalla Rovere, anche segretaria dell'associazone, prepara per l'occasione il suo sughetto per la pasta che rifocilla i corridori dopo la fatica della corsa.
Il Presidente, durante il giretto per il paese, ci mostra i lavori per il ripristino del campo sportivo: ci racconta che molti sono stati i giovani che hanno aiutato e l'associazione si augura di poter consegnare lo spazio ai giochi dei ragazzi già per la prossima primavera. Ma, volendo comunque permetter loro di divertirsi in quest'area del paese nonostante il cantiere, per l'estate appena trascorsa si è pensato di far coprire di sabbia l'area, in modo che fosse utilizzabile almeno per il beach volley e per numerosi altri giochi scaturiti dalla loro fantasia!
Tutte le atre feste e gli incontri, solitamente, hanno luogo sul campo da bocce, come ad esempio la sagra del pane. In territori nei quali in passato il pane rappresentava davvero uno dei prodotti principali nell'alimentazione dei suoi abitanti, questa festa vuol rendergli degnamente omaggio, abbinandolo a svariate tipicità locali che ne esaltino, in questo modo, il ruolo da co-protagonista sulla tavola.
E le porte sono aperte per tutte le possibili varianti regionali, con qualsiasi tipo di farina, per tutte le varietà di focacce, pagnotte con salvia, olive, noci... insomma la scommessa é quella di dare libero sfogo alla fantasia con uno degli alimenti base della nostra tradizione contadina.
Queste sono solo alcune iniziative della lunga estate di Caprile. L'associazione non ha la pretesa di salire agli onori della cronaca per grandi imprese, ma ha il grande merito di tener vivo, almeno un paio di mesi all'anno, uno dei tanti paesini della Val Brugneto, come molti altri del nostro parco.


Silvia Barbagelata

(Articolo tratto dal N° 6 del 10/02/2011 del settimanale “La Trebbia”)

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information