Barbiscin (Polyporus frondosus) PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
Scritto da Marco Gallione   
Domenica 25 Gennaio 2009 22:41
Barbiscin (Polyporus frondosus)

Cappello:
Da un’unica massa carnosa si diramano, molto numerosi, i singoli carpofori a forma di spatola o di valva di conchiglia, lunghi fino a 5 cm circa, larghi fino a 4, di colore grigio o bruno-grigiastro, tomentosi, con il margine più o meno lobato. Il fungo nel suo complesso raggiunge i 30-40 cm.
Tuboli:
Bianchi, corti, lievemente decorrenti.
Pori:
Bianchi, piccoli, con l’età più aperti.
Gambo:
Bianco, unito lateralmente al cappello. Nell’insieme ramificati.
Carne:
Bianca, di buon odore e sapore, un po’ fibrosa.
Spore:
Ovali, 5-7 x 3,5-4,5 micron. Bianche in massa.
Habitat:
Sotto latifoglie, nei pressi dei loro tronchi o radici. Non raro. Estate-autunno.
Commestibilità:
Ottimo da giovane
Note:
In italiano: Poliporo frondoso
In Liguria: Berbexin, Grifun, Ramassoun.
Ha una carne bianca, di buon odore e sapore, un pò fibrosa. In Val Trebbia è raccolto soltanto da chi lo conosce bene e che quindi sa dove e in che periodo nasce. Ha la particolarità di nascere sui tronchi o le radici di latifoglie. Eccellente se conservato sott'olio.

Raccomandazione
Sebbene il fungo sopra citato sia abbastanza conosciuto , in caso di dubbi, dopo averli raccolto, farlo riconoscere a persone molto esperte o alle autorità sanitarie competenti.


Ultimo aggiornamento Domenica 25 Gennaio 2009 22:54
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information