Pinarello (Boletus granulatus) PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Marco Gallione   
Domenica 25 Gennaio 2009 22:36
Pinarello (Boletus granulatus)

Cappello:
Giallastro, giallo-ocraceo o bruno-rossastro. Molto viscido a tempo umido, lucente. Da emisferico a spianato, di fattura regolare. Margine involuto poi svolto. Cuticola separabile. 4-15 cm di diametro.
Tuboli:
Giallastri, corti, uniti al gambo.
Pori: Da giallini a giallo carico, piccoli, stillanti umori lattiginosi se l’esemplare è giovane.
Gambo:
Giallo o giallo-citrino. Se strofinato si macchia di rosso-vinoso. Reticolo giallo più o meno evidente. Leggermente o pronunciatamente appendicolato alla base. Pieno. Fino a 8 cm di altezza circa e 3 di larghezza.
Carne:
Giallina, immutabile. Di odore e sapore buoni.
Spore:
9,5-10 x 3,5-4,5 micron., fusiformi. Brune in massa.
Habitat:
Nelle radure dei boschi, soprattutto sotto il pino silvestre, dalla primavera all’autunno. Molto comune.
Commestibilità:
Buono.
Note:
In Liguria: Bolè de pin, Funxina, Funzo de pin

Raccomandazione
Sebbene il fungo sopra citato sia abbastanza conosciuto , in caso di dubbi, dopo averli raccolto, farlo riconoscere a persone molto esperte o alle autorità sanitarie competenti.


 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information