20 - Discesa dal Passo Maddalena a Gorreto PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Mountain bike - Itinerari in mountain bike in Val Trebbia
Scritto da Marco Gallione   
Martedì 27 Gennaio 2009 13:28
Dislivello: 1000 m
Ciclabilità: 92%
Asfalto: 11%
Percorso:
Il valico è raggiungibile con la strada che da Gorreto sale a Suzzi (itinerario 14).
Dal passo della Maddalena torniamo indietro verso Gorreto. Dopo 70 metri lasciamo la strada e prendiamo il sentiero che sale a sinistra (segnavia CAI  e FIE , quest'ultimo ci accompagnerà fin quasi alla fine).
La salita non è ciclabile e si svolge al confine tra bosco e pascolo. Con una breve discesa raggiungiamo una sella (km 0,7) dove prendiamo il sentiero che sale a sinistra. Attraversiamo il pascolo e qualche macchia di faggi raggiungendo il punto più elevato (km 1).
Il sentiero scende leggermente e prosegue quasi in piano. Ad un incrocio seguiamo il sentiero più a destra (; il sentiero a sinistra si ricongiunge ma comporta un maggiore dislivello).
Dopo la congiunzione il sentiero scende ripido e raggiunge una spalla dove svoltiamo nettamente a destra (km 1,5).
Scendiamo ripidamente con un paio di tornanti e qualche tratto dissestato. Al termine della parte più ripida il sentiero prosegue con un traverso. Una breve salita ci porta ad un valico (km 2,2).
Scendiamo a destra su largo sentiero raggiungendo un'edicola sacra ed un bivio (km 2,8).
Lasciamo a sinistra il sentiero che va al monte Alfeo (dista circa 3/4 d'ora da qui) e scendiamo a destra sul tracciato che si allarga a mulattiera.
Percorriamo qualche tratto molto ripido, attraversiamo un cancello ed entriamo in Bertone passando sotto ad un voltino (km 4,4).
Incontriamo subito un bivio dove saliamo a sinistra lasciando a destra le stradine che scendono alla chiesa. Dopo qualche metro in salita scendiamo ad una piazzetta dove arrivano le auto. Seguiamo la strada che scende e la lasciamo dopo pochi metri per andare a sinistra in un sentiero erboso (km 4,5).
Il sentiero è bello e pulito e scende ad un bivio (km 4,7) dove dobbiamo prendere il sentiero a destra.
Siamo su un sentierino invaso dalla vegetazione ed abbiamo modo di apprezzare le differenze tra le spine della rosa canina e quelle del rovo, ma non mancano le ortiche.
Ci facciamo strada fino al bosco dove il percorso torna pulito.
La mulattiera non è pericolosa, ma richiede attenzione perchè è costantemente sopraelevata ed anche una caduta da un paio di metri può essere dannosa, inoltre vi sono parecchie pietre franate dal muro di contenimento a monte.
Dopo un tratto con erba ed arbusti la mulattiera percorre una cengia attraversando la parete della montagna e scende ad un incrocio (km 6,9). Lasciamo a sinistra il sentiero 113 per Campi e proseguiamo la discesa a destra.
Raggiungiamo un traliccio (km 7,6) dove lasciamo il sentiero segnalato e seguiamo a sinistra la mulattiera.
Scendiamo con qualche tratto ripido ed usciamo su una stradina asfaltata (km 8) che, seguita a destra, ci porta a Gorreto (km 8,9).
Osservazioni:
Discesa impegnativa ma quasi interamente ciclabile. La bassa ciclabilità è dovuta alla salita iniziale.
Itinerario aggiornato a: Giugno 2007
Immagini:
Monte Alfeo e Bertone
Monte Alfeo e Bertone. L'itinerario corre presso il crinale visibile a sinistra

 Bertone dalla mulattiera che porta in paese
Bertone dalla mulattiera che porta in paese


L'uscita da Bertone
L'uscita da Bertone
Itinerario e immagini gentilmente concesse da: www.liguriabike.it
Ultimo aggiornamento Martedì 27 Gennaio 2009 17:15
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information