Primavera PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Poesie - Le poesie di Attilio Carboni
Scritto da Attilio Carboni   
Giovedì 12 Aprile 2018 13:13

S’apre la gemma sui rami.
S’affacciano fiori,
di mille colori.

Specchia, bel prato, ricami
di primule e viole,
nei cieli di sole.

C’è un vento lieve. Lieve
ondeggia  la“neve”
di rovi ed aiuole.

“Spande” sull’erba sua mole,
alloro aulente,
gentile,possente.

I mandorli e i peschi,
dai fiori  fiabeschi,
con gigli e narcisi,
son tenui sorrisi.

Cercate, o fanciulli,
i verdi trastulli.

Andate. Vedete,
sentite. Correte.

Vedete volare.
Guardate danzare,
le foglie e i fiori.

Cogliete gli ardori
di dolci splendori.

Sentite suonare
di chiese campane:
vicine, lontane.
Udite; sentite
muggire, belare.

Cantate, parlate,
giocate, sognate.

Gioiosi correte,
tra erbe, tra fiori,
di mille colori.

Attilio Carboni 

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information