Primavera a Ottone PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 
Poesie - Le poesie di Attilio Carboni
Scritto da Attilio Carboni   
Martedì 26 Aprile 2016 05:31

Il campanile barocco,

Diffonde il suo rintocco,

fra strade, muri e sponde,

di borgo, “campi ed onde”.


Brezza dolce, delicata e pura,

sinuosa accarezza la natura.


Nidi; gridi; risa; erbe e fiori…

Verdi ed azzurri in canti e cori,

“a rallegrar le anime ed i cuori”.


Luci soffuse e lievi,

sospiri; voci; pensieri…

di maggio nella sera,

si specchia primavera.


Dopo la prece in Chiesa,

tra canti e litanie,

cori, incensi e riti,


secondo usi aviti,

su case, piazze e vie,

silente notte è scesa.


Con tremolio d’argento,

brilla nel ciel la luna,

tra le infinite stelle,

tutte “clarite et belle

 

Attilio Carboni


 

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information