Verso Lunezia PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Articoli e racconti - Franca Oberti
Scritto da Franca Oberti   
Martedì 03 Maggio 2011 00:00

Sanguineto 3 maggio 2011

Nasce Verso Lunezia, un’associazione culturale rivolta al sociale; un’altra voce di un coro che ultimamente parla di salute, benessere e alimentazione, ma soprattutto una voce alternativa nel cuore della Valle del Trebbia, anzi, alla confluenza tra l’Aveto e il Trebbia. Questo nuovo sodalizio, nel cuore del selvaggio Appennino, intende raccogliere anche il chiacchiericcio, i tanti mormorii, sussurri e grida delle persone che non si riconoscono più nelle decisioni dei “grandi” uomini, delle metropoli e di chi intende proporre al medico la medicina. Verso Lunezia vuole entrare in punta di piedi nella valle, senza arrecare disturbo; piuttosto si inserisce per portare il silenzio, la pace, la serenità a tanti cuori che si lasciano ancora dominare dal bisogno di prevaricare gli altri per piccole posizioni di potere. E’ proprio in mezzo alla natura che spesso giungono le idee, le ipotesi di cambiamento, arrivano i suggerimenti dell’anima, basterebbe fermarsi un attimo ad ascoltarli; prenderemo parte alla vita comunitaria, ascolteremo commenti, ipotesi, distorsioni o abbandono per incuria; valuteremo la convenienza equilibrata e cercheremo il giusto sentiero da percorrere per il bene di questi luoghi. 
Perché questo nome. Anni fa, si fece strada l’idea per una nuova regione, Lunezia, che dal’incrocio delle 4 province di Alessandria, Pavia, Piacenza e Genova, si potesse allungare fino alla Lunigiana, il territorio tra La Spezia e Luni, da qui Lune-zia. La neo associazione, pur condividendo l’idea, vuole procedere oltre il mero fatto politico e preferisce collocarsi in zona neutrale, propendendo, in futuro, verso quelle soluzioni che potranno offrire salute e benessere alle zone in cui si è collocata. Un nome composto per non prevaricare nessuno. Pur mantenendo un’identità che favorisce l’idea della Regione Lunezia, si è scelto un prefisso, “verso”, che sta ad indicare un movimento, un’ipotesi di cambiamento, una possibile direzione, ma soprattutto indica la necessità di non cercare certezze, perché tutto in questa vita, e soprattutto in questi decenni, è precario e rimanere ancorati alle piccole abitudini, ai luoghi e alle singole idee è il modo più veloce per morire ogni giorno un po’ , accelerando un processo naturale che fa parte della natura dell’uomo. Verso Lunezia è l’idea, è il movimento sulle onde delle differenti identità, è l’instabilità di una barchetta, rappresentata da una luna primaverile, è il verde del paesaggio e della speranza e l’intuizione femminile sotto la protezione delle stelle.
Verso Lunezia si propone di sistemare dei locali ad oggi ancora pressocché inagibili, ma che garantiscono un tetto; a questo proposito si accettano aiuti da persone con abilità manuali: idraulici, muratori, falegnami, cuochi. In cambio si offrirà alloggio per godere di un periodo di semi-vacanza nella valle. Si potranno già dalla prossima estate, organizzare corsi residenziali orientati alla conoscenza della medicina alternativa, della salute nell’alimentazione e della ricerca delle erbe in natura. Desideriamo molto ricreare un luogo di aggregazione e di convivialità come erano un tempo le antiche locande e le piccole osterie di paese. Verso Lunezia vuole riproporre un ambiente dove si può essere ancora semplici, senza lasciarsi vincere dalle dipendenze indotte dalla mente e dai tanti messaggi coercitivi della pubblicità mediatica. Si potranno trovare anche momenti di meditazione di gruppo e/o di preghiera. L’associazione vuole diventare un punto di riferimento per chi percorre un “cammino” ; per chi viaggia in bicicletta o motocicletta e, colto da un temporale, non sa dove ripararsi. I locali che si intende ristrutturare diventeranno una sorta di “stazione di posta” dei giorni nostri, dove non mancheranno uno spuntino e una brandina per qualche ora, con servizi minimi ma dignitosi e una sicura scarsità di apparecchiature elettroniche. Verso Lunezia vorrebbe offrire in futuro, alle varie istituzioni religiose e laiche, nei limiti del possibile, la disponibilità all’accoglienza nel disagio e nella precarietà delle famiglie di oggi; sarà un punto di riferimento per chi sceglie “la vita” e non ha appoggi famigliari o per chi, semplicemente, non sa nulla della buona conduzione della casa e vorrebbe essere indipendente.

Riferimenti:  347 2775590 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Saremo attivi in loco dal mese di luglio.

Il Presidente:  Franca Oberti

 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information