San Salvatore (Bobbio) PDF Stampa E-mail

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Val Trebbia di oggi - Le frazioni della Val Trebbia emiliana
Scritto da Marco Gallione   
Martedì 20 Dicembre 2011 10:57
San Salvatore San Salvatore dal satellite

San Salvatore (378 mt.), circondato dai menadri del fiume Trebbia tra dirupi rocciosi, fu luogo di preghiera di S. Colombano. Risale al periodo medioevale la chiesa di S. Salvatore con struttura in pietra e interno sobrio.

(Fonte: Guida turistica “Piacenza e la sua provincia” di Leonardo Cafferini)

Gli appunti di toponomastica del Notiziario bobbiese

Dialetto: San Sarvù – Dal Codice Diplomatico di San Colombano nel I vol. a pag. 371, nell’elenco dei beni del monastero appare oraculum S. Salvatoris già nell’ 862; troviamo poi nel vol. II a pag. 145 ( anno 1178), : “Oberto e Guerrerio de «Petrascremona» investono Manfredo abbate di S. Colombano, a titolo di fitto e in perpetuo, di una terra coltivata a vite, che da essi teneva in addietro Duco di San Salvatore, situata appunto a San Salvatore”. Il toponimo ha origine dal vecchio «oraculum».

 

Attività commerciali a San Salvatore

ALBERGO RISTORANTE RA CA' LONGA
Tel. 0523/936948


Al momento non abbiamo altre informazioni su questa frazione. Se vuoi mandare il tuo contributo scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Maggio 2012 09:06
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information