Rocca Mandelli di Caorso PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
I castelli della Val Trebbia e dintorni - Valli Chiavenna, Perino, Riglio e Vezzeno
Scritto da Marco Gallione   
Giovedì 29 Novembre 2012 12:19

Dove si trova

Caorso si trova in Val Chiavenna ed è capoluogo di comune nella provincia di Piacenza, dalla quale dista circa 25 km.

La rocca

La suggestiva Rocca Mandelli ha una struttura possente: quattro torrioni demarcano la pianta quadrata; un alto torrione con merli ghibellini è posto in posizione leggermente decentrata rispetto all’ingresso.

Cenni storici

Le notizie sulle sue origini del suo territorio sono contrastanti: secondo alcuni, Orsa, sorella del vescovo piacentino Podone, con la sorella Imelda, nell’819, avrebbe fondato la Chiesa dell’Assunta dotandola di 576 pertiche di terra; pertanto “Caorso” da Cà Ursa, traduzione dialettica di Casa dell’Orsa. Secondo altri le origini andrebbero attribuite alla regina Cunegonda, contessa del Lussemburgo, moglie dell’imperatore Enrico II; diversa ancora è l’opinione dello storico di castelli piacentini Andrea Corna, per il quale Caorso deriverebbe da casa Ursilia. Di certo si sa che la bellissima Rocca, sede oggi del Municipio, fu fondata nel 1200 come baluardo di Piacenza contro la città di Cremona. Il fortilizio non impedì comunque, nove anni dopo, ai cremonesi di distruggere Caorso. La Rocca fu espugnata nel 1258 dai Ghibellini di Oberto Pallavicino e servì come base di incursioni contro i piacentini. Risulta che nel 1363 appartenesse alla ricca famiglia piacentina dei Dolzani. venti anni più tardi, Giovanni Galeazzo Visconti concesse a Ottone Mandelli il feudo delle terre di Caorso comprendendovi anche il castello; nel 1412, Manfredo Scotti di Ajguera riuscì a estorcere ai duchi di Milano un’investitura feudale di queste terre a proprio vantaggio, ma nel 1421 rinunciò al feudo e i Mandelli riacquisirono i propri diritti. Nel 1450, Francesco Sforza confermò il titolo di conte e la proprietà della Rocca ai Mandelli rimasti suoi proprietari fino al 1827, anno in cui la famiglia si estinse con la morte di Bernardino; egli lasciò parte del suo patrimonio, tra cui proprio la Rocca, agli Ospizi Civili di Piacenza. Il 27 febbraio 1907, la Rocca e il terreno circostante, corrispondente all’antica fossa di circonvallazione, furono acquistati dall’amministrazione comunale di Caorso; attualmente ospita il municipio e gli uffici comunali, ma è comunque visitabile.

Informazioni turistiche

La Rocca è l’attuale sede del Municipio di Caorso.
Il cortile interno, delimitato da un cancello, è sempre aperto e visitabile. Il piano superiore ospita gli uffi ci comunali, perciò la visita è vincolata agli orari d’ufficio.
Per ulteriori informazioni contattare il Comune tel 0523.814720.

Fonti

www.percorsifrancigena.eu - vacanze.itinerarionline.it
Foto di Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. (www.esplora.piaseinza.com) - wunnish.altervista.org - www.mondimedievali.net - kermitilrospo.blogspot.it - www.naturamediterraneo.it

Ultimo aggiornamento Giovedì 29 Novembre 2012 12:30
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information