Castello di Paderna PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
I castelli della Val Trebbia e delle 4 Province - Valli Chiavenna, Perino, Riglio e Vezzeno
Scritto da Marco Gallione   
Venerdì 05 Ottobre 2012 10:30

  • paderna01
  • paderna02
  • paderna03
  • paderna04
  • paderna05
  • paderna06
  • paderna07
  • paderna08
  • paderna09
  • paderna10
  • paderna11
  • paderna12
  • paderna13
  • paderna14
  • paderna15
  • bootstrap carousel
  • paderna17
paderna011 paderna022 paderna033 paderna044 paderna055 paderna066 paderna077 paderna088 paderna099 paderna1010 paderna1111 paderna1212 paderna1313 paderna1414 paderna1515 paderna1616 paderna1717
image slider by WOWSlider.com v9.0

Dove si trova

Paderna è una frazione della Val Riglio nel comune di Pontenure, dal quale dista circa 5 km.
Come arrivare
Distanze: 13 Km da Piacenza
Da nord uscita autostradale Piacenza sud.
Dirigersi verso la SS9 e imboccarla in direzione Parma,
a 6 Km si trova Pontenure, alla rotonda svoltare a destra.
Il castello di Paderna si trova a 4 Km.
A1 direzione sud uscita Fiorenzuola d'Arda.
Seguire le indicazioni per Piacenza.
Prima di Pontenure svoltare a sinistra in direzione Paderna.
Coordinate satellitari per navigatore:
N 44° 57' 14,09"   -   E 9° 47' 18,31"

Il castello

Il fortilizio di Paderna, sia per gli eventi storici in cui è stato coinvolto, sia per la morfologia del complesso, può essere inserito all'interno della tipologia del ricetto, ovvero quei luoghi fortificati destinati al ricovero e alla custodia dei prodotti agricoli e del bestiame. Il complesso è a pianta rettangolare e orientata verso i punti cardinali, come la maggior parte di quelli che si incontrano nella pianura piacentina. Si presenta come una elegante dimora fortificata, arricchita da un ampia corte agricola che si sviluppa ad ovest, la parte più antica ad est. L'ingresso è sul fronte occidentale.
Elementi di particolare interesse storico artistico sono:
- la torre d'ingresso, quadrata, interamente di mattoni, munita alla sommità di apparato a sporgere e sui quattro lati di archibugerie, dotata di duplice ponte levatoio di cui restano le sedi dei bolzoni.
- La poderosa torre cosiddetta nell'acqua, eretta nel fossato esternamente al castello anch'essa quadrata, che presenta le caratteristiche del dongione o torre maestra con funzioni di avvistamento, comando e ultimo rifugio per i difensori. Si sviluppa su quattro piani collegata da una scala ricavata sul muro.
- La chiesa di S. Maria, unica testimone del castrum dell'XI secolo, in origine isolata, poi inglobata da altri edifici; ha una pianta quadrata a croce greca inscritta, divisa in quattro colonne centrali in nove campate coperte da altrettante crociere.
 

Cenni storici

Il luogo, citato nella Tavola Traiana e successivamente come Curte Paterno per la presenza di un castello, è documentato nell' 817 e nel 900 come appartenente alla Cattedrale di Piacenza. Secondo un rogito notarile del 4 luglio 1028, Hildeguarda, figlia di Oddone, alienò il castello al rettore della chiesa di Paderna. Castello e possedimenti, nel 1041, furono affidati ad Oberto di Aghinone e alla sua morte passarono ai monaci di San Savino, i quali li tennero per quattro secoli. E' significativo il documento del 1163, nel quale si stabilisce che il vassallo di Paterna doveva reggere le briglie del cavallo dell'abate del Monastero di San Savino, occuparsi dei pagamenti e, in caso di guerra, impegnarsi a difendere i beni che gli erano stati affidati. Il castello, nonostante la buona difesa, fu distrutto ben due volte: nel 1216 dai pavesi e dai parmigiani e nel 1247 dalle truppe imperiali di Federico II. Nel 1453, fu acquistato da tale Melchiorre Marazzani, che gli diede una nuova destinazione agricolo-residenziale. Nel XIX secolo Paderna passò alla famiglia Casali, grazie alle nozze fra la contessa Maria Dolores ed il marchese Vittorio Casali.

Informazioni turistiche

Oggi, residenza padronale, è azienda agricola biologica, orto-giardino con antiche varietà, frutteto e sede di FRUTTI ANTICHI prestigiosa manifestazione legata alla coltivazione della terra.
Saltuariamente il castello è disponibile anche per altri eventi di carattere culturale.
Orari per la visita:
Da maggio a ottobre
sabato e festivi 10.00/12.00
Prima visita ore 10.00 / Seconda visita ore 11.00
Chiuso dall'1 al 31 agosto.
Con prenotazione tutti gli altri giorni.
Ingresso a pagamento.
Visite guidate.
Fattoria didattica su prenotazione per scolaresche e gruppi.

Strada Paderna Montanaro, 10
Pontenure - 29010 Paderna (Piacenza) - Italia
Tel. / Fax +39 0523 511645
Sito internet: www.castellodipaderna.it
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Fonti

www.emiliaromagna.beniculturali.it - www.comune.pontenure.pc.it - www.mondimedievali.net - www.castellodipaderna.it
Foto di Andrea Solari (www.preboggion.it) - www.emiliaromagna.beniculturali.it - www.mondimedievali.net - www.castellodipaderna.it - www.ghosthunterteam.it

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Novembre 2020 17:02
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information