Castello di Arcello PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
I castelli della Val Trebbia e delle 4 Province - Val Tidone
Scritto da Marco Gallione   
Mercoledì 26 Settembre 2012 13:35

  • arcello01
  • image slider
  • arcello03
arcello011 arcello022 arcello033
jquery image carousel by WOWSlider.com v9.0

Dove si trova

Arcello si trova nel comune di Pianello Val Tidone, sulla riva destra del torrente Tidone, dal quale dista circa 5 km.
Come arrivarci: da Borgonovo Val Tidone si percorre per 5 km circa la SS412 del Penice, in direzione Pianello Val Tidone, per svoltare a sinistra immettendosi sulla SP33 in direzione di Aguzzano. Appena 2 km dopo, passando anche il torrente, a destra si trova l’indicazione per Arcello, che dista 1500 m. dall’incrocio fra provinciale e statale.

Il castello

Del castello permangono pochi resti, la parte inferiore del campanile e le cantine dell’attuale canonica.
Interessanti senz’altro due edifici, parte fondamentale di un complesso ecclesiastico appartenuto ai Carmelitani, l’ordine dei quali lo dismise nel 1652.

Cenni storici

Innumerevoli sul territorio di Arcello sono le tracce degli insediamenti di epoca romana. Verso la fine dell’Ottocento fu rinvenuta in paese una stele funeraria intitolata a Caio Birrivs Mascvlvs, che è conservata al Museo civico di Piacenza.
È probabile tuttavia che l’abitato romano fosse localizzato tra Lorenzasco (antica Laurenciassi) e S. Michele, luoghi posti su una terrazza naturale alle pendici del colle verso il torrente Tidone, là dove nel corso degli anni sono stati rinvenuti resti di embrici e di vasellame.
Tra le diverse letture della Tavola Traiana di Veleja, taluni studiosi accostano Arcello al Pagus Vercellensis, ma l’interpretazione è ancora controversa.
La prima fonte documentale certa su Arcello consiste in una pergamena dell’Archivio della Cattedrale di Piacenza risalente all’anno 844, dove si scrive della permuta di alcuni terreni in Arcello, avvenuta per scambio fra tali Seofredo, Dagiberto e Teusperto (cfr. Paola Galetti, Le carte della cattedrale di Piacenza).
Poche tuttavia sono le notizie del castello, distrutto fra l’altro nel 1164 dall’esercito di Federico Barbarossa in un passaggio funesto e devastante per tutta la Val Tidone. Storicamente però Arcello è noto soprattutto per aver dato le origini agli Arcelli, famiglia preminente del consorzio gentilizio dei Da Fontana, dominante in Val Tidone dall’XI al XV secolo.

Informazioni turistiche

Al momento non abbiamo informazioni su questo castello.

Fonti

www.mondimedievali.net

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Novembre 2020 08:43
 

Cerca nel sito

Traduttore - Translator

Iscriviti alla newsletter!

Amministratore

Alta Val Trebbia, Powered by Joomla! and designed by SiteGround web hosting

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per offrirti un servizio migliore. Per saperne di piu sui cookie che utilizziamo e come eliminarli , vedere la nostra Informativa sui cookies.

Accetto i cookie da questo sito .

EU Cookie Directive Module Information